Neonato + legame + tappa Neonato + legame + tappa
Neonato

Legame con il neonato

Il legame con il neonato

Nelle prime settimane, ti sembrerà che il piccolo non faccia altro che mangiare e dormire. Non farti trarre in inganno perché succede molto in quella fase!

1. Prove di condivisione per principianti

Innanzitutto, il bambino sta imparando a contare su di te per essere consolato quando ne ha bisogno. Creare un senso di sicurezza e fiducia è il dono più grande che il genitore può fare al bambino in questa fase.

2. Sonno, condivisione, sonno, condivisione

Tutti i neonati dormono dalle 12 alle 16 ore al giorno e di solito lo fanno in cicli che durano dalle due alle cinque ore. Anche quando sono svegli, i loro occhi possono essere chiusi ed essere pienamente vigili solo per sei, dieci minuti alla volta. Approfitta di questi intervalli di veglia per rafforzare il legame tra te e il tuo bambino con le coccole o cantando o facendo una conversazione a uno.

3. Alla ricerca

Cosa vedono i neonati? Non molto, perché vedono solo da vicino fino a 15-20 cm di fronte a loro - all’incirca la distanza del viso della mamma mentre lo culla tenendolo in braccio. La visione periferica non si è ancora sviluppata e il campo di visione del bambino è circa un terzo di quello dell’adulto. Ma anche così, ai bambini piace guardare le fantasie e i colori vivaci. Il rosso vivace sembra essere molto intrigante per loro, ma il rosso fiammante è quello che gli piace di più. I colori pastello, invece, sono abbastanza indistinti per un neonato - ecco un buon motivo per fare della sua camera, una delle stanze più colorate della casa.

Nella culla, il neonato vedrà un solo lato all’inizio. Quindi appendi una giostrina colorata sul lato della culla dove ha campo visivo.

Se è vero che un professionista sa molto di bambini, è anche vero che tu imparerai molto. Mentre te ne stai lì a guardare tuo bambino, lo tieni in braccio, gli fai fare il ruttino e gli trasmetti il tuo amore giorno dopo giorno, diventerai la migliore esperta del tuo bambino.

Solo l’osservazione ravvicinata e un po’ di sperimentazione possono aiutarti a capire di quanto sonno, di quali stimoli e attività il tuo bambino ha bisogno e quale preferisce.

4. Preparati a fare di più

I neonati sono anche sensibili agli stimoli interni. Ti capiterà di vederlo piagnucolare, fare le smorfie o di scorgere un sorriso. Significa che il sistema interno del bambino è al lavoro.

Naturalmente se hai dei dubbi su come prenderti cura nel modo migliore del tuo bambino, consulta il medico di fiducia.

EmptyView