Genitori + mamma lavoratrice + denominazione Genitori + mamma lavoratrice + denominazione
Neonato

Scegliere la denominazione dell'attività

Scegliere la denominazione dell’attività

Trovare un nome per la tua attività è forse la parte più divertente del processo. Con una denominazione speciale, un buon prodotto o servizio può diventare straordinario. Idealmente il nome dell'azienda comunica ciò che fai e stabilisce un contatto con i tuoi clienti, pur dovendo rimanere allo stesso tempo unico, accattivante e facile da ricordare. Semplice!

Dare un nome a un’attività

Durante il processo di decisione del nome, ricordati che ogni azienda è diversa e quello che funziona per qualcuno può non funzionare per altri. Scegliere il nome di un'azienda può essere difficile come scegliere il nome di un bambino, non preoccuparti quindi se hai problemi a decidere. Dai un'occhiata ai nostri 3 consigli e suggerimenti di base che tutte le "mamme imprenditrici" dovrebbero prendere in considerazione:

1. Comunicazione

Quanto più la ragione sociale comunica, tanto meno i tuoi clienti saranno confusi e dovrai spiegare cosa fa la tua impresa. Idealmente il nome dovrebbe essere unico e sottolineare gli elementi chiave della tua attività.

  • Cosa vuoi comunicare con il tuo nome? Vuoi che le persone sappiano quali servizi offri, oppure vuoi dare risalto a una certa qualità della tua attività. Per esempio, se chiami un discount “Go-Lo”, è poco probabile che qualcuno si confonda sul prezzo basso dei suoi prodotti.

  • Attenzione a non esagerare sul fronte della comunicazione: il nome deve risultare comunque accattivante. Prova a immaginare se la Mercedes si chiamasse "Automobili di alta qualità". Non funzionerebbe.

  • Cerca di comunicare utilizzando il minor numero di parole possibile. Ricordati che alla gente non piace digitare lunghi nomi di aziende nei motori di ricerca.

2. Scegliere le parole giuste

La formulazione del nome commerciale è fondamentale e deve avere un collegamento con il tuo mercato di riferimento per garantire il successo nel settore.

  • La maggior parte dei nomi commerciali usa parole reali o parole inventate (nomi figurati). Tieni presente che le aziende di successo con nomi inventati come Google o Kodak spesso hanno grandi budget di marketing a supporto per informare i clienti su ciò che fanno. Le parole vere sono più indicate per le piccole imprese in fase di avviamento.

  • Se decidi di inventare un nome, assicurati che abbia un significato e che rifletta i valori della tua azienda, ad esempio Microsoft è stata coniata da Bill Gates per via della specializzazione in software per microcomputer.

  • Cerca di evitare giochi di parole e doppi sensi. Possono essere divertenti e intelligenti per te, ma spesso possono essere difficili da capire oppure possono essere fraintesi.

  • Parole scritte con un’ortografia speciale e parole inconsuete possono richiamare l’attenzione, ma non sempre funzionano a tuo favore. Se qualcuno cerca online la tua azienda e non sa come si scrive, perderai una possibile vendita.

  • Mantieni la calma e non scegliere un nome troppo lungo per la tua attività.

  • Evita il più possibile numeri, iniziali e acronimi. Ancora una volta, questo può funzionare per le aziende con enormi budget di marketing, come IBM e KFC, ma per le start-up è meglio evitare.

  • Tieni presente che sia gli elenchi di imprese online che quelli offline hanno di solito un ordinamento alfabetico: tieni conto di questo aspetto se vuoi che la tua impresa appaia ai primi posti. Chiamare l’azienda “AAAA, prodotti" potrebbe però essere un po' eccessivo.

3. Nessun limite

Le aziende di successo hanno bisogno di un nome che cresca con loro e che rimanga attuale. Il luogo in cui ti trovi oggi può essere un luogo completamente diverso da quello in cui ti troverai tra 10 anni, e il tuo nome deve continuare a esprimere in qualche modo l'azienda.

  • Evita i riferimenti geografici nel nome della tua azienda. Può andare bene se chiami la tua azienda "Idraulica Riminese" ed effettivamente hai un'attività di idraulico nei dintorni di Rimini, però tieni presente che potresti crescere e un giorno offrire i tuoi servizi idraulici a tutta la provincia (o nazione!).

  • Usare il proprio nome personale come nome commerciale può avere successo, basti pensare a McDonalds. Attribuendo il proprio nome a un'azienda, se ne aumenta la credibilità percepita, oltre a essere una buona tattica per artisti o designer. Può anche rivelarsi limitante se in futuro deciderai di vendere la tua azienda, tieni a mente quindi questo aspetto prima di dare il tuo nome all’azienda.

  • Non focalizzare il nome della tua azienda su un prodotto che potrebbe essere irrilevante per l'azienda o potrebbe diventarlo nel giro di pochi anni. Ad esempio, se vendi solo tastiere, cerca di non dare troppa importanza a questo aspetto, perché l'azienda potrebbe espandersi in futuro e potresti finire a vendere computer o altre cose ancora.

Checklist per il nome dell'azienda

Bene, hai ristretto il campo e hai tirato fuori alcune buone idee. Ecco le prossime fasi del processo per dare un nome alla tua impresa:

1. mantieni sempre un elenco “ristretto” di nomi, piuttosto che puntare tutte le tue speranze su un solo nome. Potrebbe non funzionare ed è bene avere pronte delle soluzioni di riserva.

2. Chiedi ad amici e parenti cosa pensano sinceramente della lista di nomi che hai selezionato. È positivo avere delle idee fresche: se poi ottieni reazioni positive su un nome in particolare, saprai che quello è un nome valido.

3. Cerca su Google i possibili nomi per assicurarti che non ci sia nessun altro che usa lo stesso nome oppure un nome simile. Vale la pena anche verificare se il tuo nome produce risultati strani.

4. Verifica se il dominio è disponibile per il tuo sito web.

5. Controlla una banca dati dei marchi per assicurarti di non violare il marchio di qualcun altro.

6. Controlla la ragione sociale e assicurati che non ci sia già una società registrata con quel nome. Se decidi di non registrare una società, prenota quantomeno il nome della società.

Altri aspetti da considerare quando si sceglie un nome

  • Un nome forte deve essere semplice: scegli un nome facile da scrivere e da pronunciare.

  • Usa un gioco di parole intelligente se riesci

  • Cerca di non esagerare e di evitare i giochi di parole, a meno che non ne trovi uno davvero unico e spiritoso. Evita i nomi eccessivamente gettonati o leziosi. Non imitare: un nome che distingue ti permetterà di non essere considerata una mera imitatrice.

  • Pensa ai colori quando scegli un nome commerciale. Sono una componente importante del tuo logo aziendale, del materiale promozionale e del tuo sito web.

Ora che hai le informazioni necessarie per dare un nome alla tua azienda, potresti voler dare un’occhiata ad altre risorse come, ad esempio Costituire una società e Registrare una ragione sociale.

EmptyView