Gravidanza + Settimana 38 + Mamma Gravidanza + Settimana 38 + Mamma
Gravidanza

Settimana 38

Settimana 38

Trentottesima settimana di gravidanza

A partire da questa settimana in avanti, il bambino è considerato “a termine” e potrebbe nascere in qualunque momento, tieniti pronta! La sua pelle è meno rugosa, e lo strato di grasso sottostante risulta maggiormente visibile. La vernice che finora lo ha rivestito comincia a riassorbirsi.

Questa settimana l’immagine che meglio ti rappresenta è una bella pesca matura. Morbida e generosa, dall’aspetto promettente. Anche se fino ad oggi hai adorato ogni singolo minuto della gravidanza, a 38 settimane qualche dubbio potrebbe insinuarsi nella tua mente. «Sono troppo grossa?» «La mia pancia è troppo piccola?» «Questo bambino riuscirà a nascere?» E il classico: «Come farà a uscire questo bambino?»

Potresti passare dalla calma assoluta al panico più totale in un batter d’occhio. Mancano solo 2 settimane al termine, e ormai hai realizzato che presto sarai mamma. Cerca di non farti travolgere dalle circostanze e abbi fiducia nelle capacità del tuo corpo che farà nascere il bambino in modo sicuro. Fidati anche del ginecologo o dell’ostetrica, e pensa con ottimismo che tutto andrà come deve. In caso contrario, saranno messi in atto appositi protocolli per la tua sicurezza e quella del bambino.

È quello che penso?

Alcune donne potrebbero avvertire i dolori del travaglio questa settimana. Se non progrediscono e semplicemente si placano, considerali come un’esercitazione del tuo corpo per l’evento vero e proprio. Molte donne perdono il tappo mucoso dalla cervice verso questo periodo e lo considerano come un segnale dell’inizio del travaglio. In realtà, l'opercolo (il tappo) può staccarsi settimane prima che il bambino nasca, quindi non emozionarti troppo se dovesse accadere.

Completa l’elenco dei nomi del bambino e non bocciare quelli che forse non hai nemmeno considerato. Se hai un animo nostalgico, approfondisci la storia della tua famiglia e valuta di dare al bambino il nome di un parente. L’importante è tenere a mente che i tempi cambiano e che i nomi più illustri o in voga nel XIX secolo oggi potrebbero sembrare antiquati.

Cambiamenti fisici di questa settimana

Ti senti e ti vedi enorme, e sai benissimo che la tua pancia è la prima cosa che si nota. Ti sembra di essere riuscita a guardarti i piedi una vita fa, ed è come se il mondo non esistesse dalla pancia in giù.

Trovare vestiti adatti è sempre più difficile, e anche i tuoi capi preferiti ormai tirano sulle cuciture. Non soffermarti sui dettagli, ed eventualmente prendi qualche indumento in prestito dalle amiche che sono già diventate mamme. In queste ultime settimane la parola d’ordine è arrangiarsi.

A 38 settimane di gravidanza, trovare una posizione comoda per sdraiarsi può sembrare quasi impossibile. Mettersi a pancia in giù non è fattibile, e stendersi sulla schiena non è raccomandato né per te né per il bambino. Questo perché uno dei principali vasi sanguigni (la vena cava) sarà compresso dal peso considerevole dell’utero se ti sdrai sulla schiena. La posizione migliore è mettersi sul fianco sinistro, con la gamba piegata al ginocchio e sostenuta da un cuscino.

Stai lontana dalla folla e dalle persone indisposte questa settimana. Non è sempre possibile evitare di ammalarsi, ma se puoi, limita l'esposizione a gruppi numerosi di persone e a chi ti sembra malato. Devi essere nella migliore forma possibile per partorire e hai bisogno di conservare le energie.

In questi giorni i tuoi piedi potrebbero essere tutt’uno con le caviglie. Non è affatto divertente, e il gonfiore è fastidioso. Probabilmente sei stanca di indossare le stesse scarpe ogni giorno, ma non temere, i tuoi piedi si ridimensioneranno presto. Dopo il parto, la maggior parte delle donne manifesta un aumento della diuresi, ovvero espelle grossi volumi di liquidi corporei attraverso le urine. Quindi resisti alla tentazione di acquistare un paio di scarpe nuove.

Questa settimana potresti notare una maggior produzione di colostro dal seno, al punto da dover utilizzare le coppette assorbenti. Se hai già allattato al seno un bambino prima d’ora, questo fenomeno è più comune. Anche se il seno è pesante e scomodo, pensa che si sta preparando a produrre latte e all’importante compito di allattare il tuo bambino.

Cambiamenti emotivi di questa settimana

Dedica un po’ di tempo a meditazione e riflessione in tranquillità questa settimana. Le incombenze dell'ultimo minuto possono minacciare di travolgere persino le madri più organizzate, quindi assicurati di prenderti qualche momento di calma per concentrarti su ciò che conta veramente. Un massaggio, una lezione di yoga prenatale, il nuoto o lunghe passeggiate possono essere l'occasione perfetta per rilassarsi.

Forse guarderai i tuoi figli più grandi con un senso di colpa, come se stessi per sconvolgergli la vita con un nuovo membro della famiglia. Potresti cominciare a domandarti come farai ad amare un altro bambino tanto quanto loro. Non tormentarti su cose improbabili. La natura ha pensato a tutto e il tuo bambino diventerà presto una new entry adorata da tutti.

Acquista qualcosa di nuovo per il bebè, anche se sai di avere già tantissime cose di seconda mano. È importante che tu senta di esserti impegnata ad accogliere il neonato come bambino unico e particolare. Invita i bambini a scrivere lettere al fratellino. Diventeranno ricordi preziosi nell’età adulta.

Come cambia il bambino questa settimana

Il bambino pesa poco più di 3 kg questa settimana e continua ad accumulare strati di grasso e ad aumentare di peso ogni giorno che passa. La crescita in lunghezza è rallentata, e il valore medio è di 53 cm.

Ti accorgerai che i movimenti del bambino stanno rallentando. Semplicemente non c'è abbastanza spazio per muoversi e il bambino passa tutto il suo tempo a dormire e riposare. Il piccolo deve anche risparmiare le energie per il difficile processo di nascita. Probabilmente avvertirai qualche esplosione di attività, intensa e potente. Se invece noti un significativo rallentamento dei movimenti del bambino o hai il presentimento che qualcosa non vada, fidati del tuo istinto e fissa un appuntamento con il ginecologo o l’ostetrica.

Consigli per questa settimana

Parla con amici e familiari che recentemente hanno avuto un bambino. Se hanno avuto un'esperienza positiva con il pediatra, discutine con il tuo medico. Puoi chiedere un parere sul pediatra di tua scelta per il piccolo.

Recluta qualche aiutante per quando avrai il bambino. Sapere che ci sono persone che si preoccupano per te e sono disposte a offrirti supporto emotivo e fisico ti farà stare meglio. Essere consapevole della loro disponibilità può fare una grande differenza.

Vai in ospedale in auto con il partner. Memorizza il percorso, il parcheggio, le modalità di accesso fuori orario e tieni a portata di mano i numeri di telefono per l’assistenza medica necessaria al momento del travaglio.

Prepara il seggiolino auto del tuo bambino e assicurati che soddisfi gli standard di sicurezza locali. Evita di prendere in prestito o acquistare un seggiolino auto di seconda mano a meno che tu non sappia come è stato usato. I seggiolini auto non devono mai essere oggetto di compromessi.

Preparati per la 39a settimana.

EmptyView