Gravidanza + Inizio gravidanza + Sapore metallico Gravidanza + Inizio gravidanza + Sapore metallico
Gravidanza

Sapore metallico in bocca

Sapore metallico in bocca

Uno dei sintomi più insoliti della gravidanza è uno strano sapore metallico in bocca. All’inizio potrebbe apparire come un leggero sapore sgradevole, difficile da descrivere. Ma è così fastidioso e diffuso che ha addirittura un nome: disgeusia. Alcune future mamme descrivono questa sensazione come “bocca di metallo”.

Quando si manifesta la disgeusia?

La disgeusia si manifesta di solito nel primo trimestre per poi scomparire nel corso della gravidanza. La sensazione è quella di avere degli spiccioli in bocca o di leccare un corrimano. Può anche presentarsi sotto forma di sapore aspro che altera il gusto del cibo, anche quando non stai mangiando.

Davvero un tempismo perfetto, dato che la disgeusia si manifesta proprio quando è più probabile soffrire di nausee. Se pensavi che avere lo stomaco sottosopra non fosse sufficiente, quel sapore metallico in bocca è davvero la ciliegina sulla torta. Quando le nausee scompaiono, alcune donne notano anche un miglioramento di quella fastidiosa sensazione in bocca. Per altre, invece, sembra non esserci alcun legame tra i due disturbi, che restano comunque fastidiosi e possono manifestarsi contemporaneamente o da soli.

Quali sono le cause della disgeusia?

La disgeusia è causata principalmente dagli ormoni della gravidanza, in particolare dagli estrogeni. Si tratta di un tipo di ormoni femminili che aumentano in modo significativo durante la gravidanza. Questi ormoni normalmente rivestono un ruolo fondamentale nella percezione del gusto, nelle voglie legate al cibo e, in generale, nel piacere di mangiare. Poiché il livello di estrogeni varia notevolmente durante la gravidanza, il senso del gusto può mutare di conseguenza. Ecco perché quando sei incinta la percezione del sapore degli alimenti può cambiare. Ad esempio, un cibo che ti piace tantissimo, quando lo rimangi la volta successiva, potrebbe avere un gusto completamente diverso.

Un’altra causa del sapore metallico potrebbe risiedere nel legame tra il senso dell’olfatto e del gusto. Durante la gravidanza, spesso le donne incinte presentano un olfatto estremamente sviluppato. Il legame tra olfatto e gusto è ben noto, ma durante la gravidanza può aumentare notevolmente. Se un alimento ha un odore particolarmente forte, sgradevole o sembra semplicemente “andato a male” può contribuire al sapore metallico in bocca.

Un’altra causa del sapore metallico o disgeusia è la ritenzione idrica. Questo fenomeno riguarda l’intero organismo e anche le cellule della bocca non ne sono immuni, in particolare le papille gustative, concentrate in numero elevato sulla lingua.

Alcuni ritengono che la disgeusia sia una protezione per evitare di ingerire cibi che possono nuocere alla mamma e al bambino. La nausea verso certi alimenti può essere la causa della cosiddetta bocca metallica, ma può presentarsi anche quando non si ingerisce il cibo e quando gli alimenti non presentano controindicazioni. Davvero un mistero inspiegabile.

Un’altra teoria afferma che la disgeusia rappresenta una sorta di meccanismo di protezione per fare in modo che la gestante assuma calcio, sodio e ferro in quantità sufficienti.

Cosa fare per prevenire questo fastidio?

La disgeusia è difficile da controllare, ma soprattutto da arrestare. Tende a stabilizzarsi con l’avanzare della gravidanza, quindi solo con il tempo troverai un po’ di giovamento. Di solito migliora notevolmente dopo il primo trimestre quando gli ormoni si sono stabilizzati e il corpo si è adattato alla gravidanza.

Tuttavia, in alcuni casi, la disgeusia accompagna l’intero periodo della gravidanza e l’unico rimedio è imparare a conviverci.

I cibi e i condimenti che aumentano la produzione di saliva possono aiutare a “lavare via” la sensazione sgradevole, ma questo metodo potrebbe non funzionare per le donne che già soffrono di una salivazione abbondante.

Alcuni suggerimenti utili:

Spazzola i denti frequentemente con un dentifricio alla menta.

Usa lo spazzolino per pulire la lingua.

Usa il filo interdentale ogni giorno. Presta particolare attenzione al bordo gengivale dove si depositano cibo e batteri.

Usa un collutorio e fai i gargarismi ogni volta che ti lavi i denti. Rivolgiti al farmacista per essere sicura che il collutorio non presenti controindicazioni per il bambino, dato che molti contengono alcol.

Nel corso della giornata, bevi acqua naturale addizionata con un po’ di succo di limone o lime.

Bevi acqua ghiacciata a piccoli sorsi o succhia un cubetto di ghiaccio. Prepara dei cubetti di ghiaccio aromatizzati con una spruzzatina di limone, un po’ di sciroppo o del succo di frutta.

Gli agrumi come arance, pompelmi, limoni, ananas e kiwi possono aiutare.

Anche i cibi conservati sotto aceto come cetriolini, olive, salsa chutney e salse possono essere una soluzione.

Patatine fritte condite con sale e aceto. Attenzione a non esagerare, però!

Mele verdi

Ghiaccioli

Gomma da masticare senza zucchero

Collutorio casalingo preparato con acqua tiepida e sale, per un po’ di sollievo. Sciogli ½ cucchiaino di sale da cucina in un bicchiere d’acqua tiepida, risciacqua la bocca e fai dei gargarismi fino a quando non trovi un po’ di giovamento, poi sputa.

Prova anche a sciogliere ¼ di cucchiaino di bicarbonato di sodio in un bicchiere di acqua tiepida per abbassare il livello di acidità (Ph) della bocca.

Il consiglio è di fare almeno un paio di visite dentistiche durante la gravidanza. Una scarsa igiene orale può essere la causa della disgeusia e anche di un parto prematuro. Segui i consigli del dentista per mantenere denti e gengive sani.

I cibi speziati aiutano a coprire il sapore metallico e a ridurlo. Ma fai attenzione perché le spezie come il curry, l’aglio e altri cibi grassi possono provocare acidità di stomaco e indigestione.

Evita di mangiare pesce e frutti di mare dall’odore intenso.

I cibi che favoriscono l’aumento della salivazione possono essere d’aiuto.

Cos’altro posso fare per ridurre il sapore metallico in bocca?

Alcune vitamine prescritte in gravidanza contribuiscono ad aumentare il gusto metallico in bocca lasciando una sgradevole sensazione. Quelle che contengono vitamina B12 e zinco possono risultare particolarmente fastidiose, nel qual caso è opportuno cambiarle per trovare un po’ di giovamento. Rivolgiti al tuo medico o farmacista di fiducia per avere dei suggerimenti sulle possibili alternative.

Anche gli antibiotici e antidepressivi possono essere una causa scatenante. Sebbene talvolta l’assunzione di questi farmaci sia indispensabile, potrebbe essere utile rivedere il dosaggio. Parlane con il tuo medico se soffri di disgeusia o se influisce sull’andamento della gravidanza.

Anche la disidratazione può causare il sapore metallico in bocca. In genere, alle donne incinte si consiglia di bere almeno 2,5 litri di acqua naturale al giorno. L’assunzione eccessiva di caffeina può causare disidratazione, pertanto cerca di limitarne il consumo e prediligi invece acqua o tisane alle erbe.

Il sapore metallico in bocca può inoltre essere causato dai fattori seguenti:

Disturbi al fegato, soprattutto in presenza di ittero

Carie, patologie periodontali, infiammazione gengivale (gengivite)

Scolo rinofaringeo, raffreddore o influenza

Tonsillite o altre infezioni della gola o della bocca

Intossicazione da mercurio, iodio o piombo

Acidità di stomaco, indigestione o reflusso gastro-esofageo

Infiammazione dello stomaco, gastrite

Intossicazione da pesce, in particolare la sindrome sgombroide

Lichen planus

Pressione alta o ipertensione gestazionale

Diabete

Malattie sessualmente trasmissibili

Ricorda: la disgeusia, di norma, si stabilizza dopo il primo trimestre di gravidanza e per la stragrande maggioranza delle donne incinte non è un sintomo di qualche patologia grave.

Attenzione!

In casi molto rari, la disgeusia è un sintomo del tumore del cavo orale. Se il fastidio è eccessivo, rivolgiti al tuo dentista di fiducia.

EmptyView