Gravidanza - sviluppo del bebè - settimana 25 Gravidanza - sviluppo del bebè - settimana 25
Gravidanza

Settimana 25

Settimana 25

Venticinquesima settimana di gravidanza

Nei polmoni del bambino si stanno formando sacche d’aria, o alveoli, per prepararlo alla respirazione. Questa settimana i polmoni si svilupperanno considerevolmente, e nonostante sia tu a respirare per tutti e due, il bambino dovrà imparare ad essere autonomo dal momento della nascita.

Sei arrivata a quasi 6 mesi di gravidanza. La pancia si è arrotondata e la tua gravidanza è sempre più evidente con ogni settimana che passa. Senza dubbio hai iniziato a fare progetti per il bambino e stai pensando a ciò di cui avrai bisogno. Se hai già avuto un figlio, ti sembrerà tutto più facile, se invece è la prima volta, potresti sentirti un po’ spaesata. C’è infatti una varietà immensa di prodotti disponibili, e i futuri genitori spesso hanno solo l’imbarazzo della scelta. Insieme alla sensazione di intorpidimento del cervello tipica della gravidanza, la confusione sembrerà totale.

Dove ho messo l’elenco delle cose da comprare?

I bambini non hanno bisogno di molte cose per essere felici. Una pancia piena, un posto sicuro per dormire, tanto affetto e un pannolino pulito e asciutto sono l’essenziale. Cerca di non esagerare quando cominci a pensare a come organizzare la nursery. Fai qualche ricerca e cerca di immaginare cosa ti servirà nel lungo termine, piuttosto che acquistare articoli costosi apparentemente splendidi ma che userai solo per pochi mesi.

Chiedi un parere agli altri genitori, incluso cosa non deve assolutamente mancare. Ogni settimana puoi acquistare qualche confezione extra di prodotti per l’igiene del piccolo, pannolini e salviette; in questo modo i costi saranno ripartiti nel tempo ed eviterai lo shock di pagare tutto in una volta.

Guarda che carino!

Fai un giro al centro commerciale per dare un’occhiata alle taglie dei bambini. In questo modo riuscirai ad associare più facilmente le taglie con le età. In questo periodo la tentazione di comprare almeno qualche vestitino è forte. O addirittura irresistibile, soprattutto con gli ormoni della gravidanza che ti sollecitano ad organizzarti e creare un “nido” per il tuo piccolo.

Rimandare tutto all'ultimo minuto non è una grande idea, ma allo stesso modo, non è necessario avere tutto pronto troppo presto, altrimenti ti sembrerà che l’ultimo periodo di gravidanza duri in eterno. Decidi cosa acquistare insieme al partner, e condividi con lui l’emozione del momento. Immergendovi nel mondo sconfinato degli articoli per il bebè, vi renderete davvero conto che presto avrete un bambino.

Cambiamenti fisici di questa settimana

Hai notato del sangue sullo spazzolino? Le tue gengive stanno facendo gli straordinari per garantire la salute dei denti e delle ossa circostanti. Inoltre potresti essere più soggetta a gonfiore gengivale o gengivite. Ricorda di spazzolare i denti almeno due volte al giorno, usando accuratamente il filo interdentale prima di andare a dormire. Le gengive sanguinanti sono un segnale di avvertimento per indurti a spazzolare di più i denti, non meno. Prendi un appuntamento con il dentista almeno un paio di volte durante la gravidanza.

I legamenti e i muscoli che sostengono il tuo utero in espansione stanno facendo un duro lavoro. Progesterone e relassina, importanti ormoni della gravidanza, rilassano le fibre rendendole maggiormente elastiche. In questo modo, il corpo può prepararsi per il parto, favorendo una maggiore flessibilità generale. Bagni caldi, massaggi alla pancia o anche sedute di fisioterapia possono essere utili per alleviare i fastidi.

Sei spesso davanti al frigo? Ti senti come se non fossi mai sazia? Sei sempre alla ricerca di qualcosa da mangiare? Se non riesci a soddisfare il tuo appetito, concentrati sui cibi che stai mangiando. Biscotti e torte possono attirarti come una calamita, tuttavia non fanno bene né a te né al bambino. Il tuo corpo li digerirà rapidamente e, prima che te ne accorga, starai nuovamente guardando nel frigorifero per trovare l'ispirazione. Privilegia pane integrale, muffin, frutta, frullati e cereali di buona qualità inzuppati nel latte con un’aggiunta di frutta. Pensa alla qualità, non alla quantità. Non è necessario digiunare, bensì evitare alimenti poco nutrienti che non aiuteranno il bambino a crescere.

Cambiamenti emotivi di questa settimana

Man mano che la gravidanza avanza, potresti ritrovarti più spesso a pensare al parto. Se hai già avuto un bambino, non vai incontro a nessuna grande incognita. Sicuramente ricordi gli aspetti piacevoli e le situazioni che invece preferiresti non dover rivivere. Travaglio e parto seguiranno il loro corso ed è molto difficile, se non impossibile, prevedere a 25 settimane di gravidanza come procederanno.

Probabilmente in questi giorni riceverai molti consigli interessanti, persino da sconosciuti. Sembrano tutti esperti sul tema della gravidanza, e sicuramente avranno alcune perle di saggezza che vorranno assolutamente condividere. Se la cosa non ti interessa, allontanati scusandoti educatamente oppure inventa qualche commissione urgente che richiede la tua attenzione immediata.

I tempi in cui non eri incinta ti sembrano lontanissimi, e non puoi fare a meno di chiederti a cosa pensassi in quel periodo. Il tuo bambino ha iniziato a diventare una parte molto importante di te e sta diventando sempre più difficile pensare a te stessa come persona singola, separata dal tuo bambino.

Potresti cominciare a preoccuparti del parto prematuro, soprattutto se lo hai già sperimentato in passato. Il tuo medico o il ginecologo dovrebbero aver redatto una scheda dettagliata della tua anamnesi in occasione della prima visita, ma se sei preoccupata che questo accada di nuovo, puoi tornare sull’argomento con loro.

Come cambia il bambino questa settimana

Le narici del piccolo si aprono. Altri cambiamenti avvengono a livello dei polmoni, per consentire al piccolo di respirare in modo indipendente alla nascita. Il surfattante fondamentale comincia a rivestire i piccoli alveoli, aiutandoli a rimanere aperti e a trattenere l'ossigeno alla nascita.

Il bambino potrebbe trovarsi in posizione podalica, ovvero con la parte inferiore del corpo rivolta verso il basso e la testa in alto, sotto le tue costole; oppure potrebbe essere in posizione trasversale, ovvero orizzontale. In questa fase, il bambino ha a disposizione ancora un sacco di spazio per muoversi liberamente e per trovare le posizioni più comode.

Puoi acquistare un calendario del bebè e seguire la sua evoluzione verso il raggiungimento del termine. Ricorda, il tuo bambino è unico e, anche se può assomigliare ad altri per molti versi, è una personcina a sé.

Se questa settimana hai la visita prenatale, ascolta il battito cardiaco del tuo bambino. In media, il cuore di un bambino batte il doppio delle volte al minuto rispetto a quello della mamma. C'è qualcosa di profondamente rassicurante nel sentire quel suono ripetitivo. Alcune donne acquistano addirittura un kit Doppler domestico, in modo da monitorare la frequenza cardiaca del piccolo; tuttavia, se stai bene e la tua gravidanza è a basso rischio, questo strumento non è necessario.

Consigli per questa settimana

Indossa sempre la cintura di sicurezza quando sei in macchina. Anche se ti stringe, permette di garantire la tua sicurezza. Alcune donne incinte sperimentano la cinetosi, specialmente sui mezzi pubblici, dove il ricircolo di aria fresca è limitato. In treno o in autobus, siediti sul lato corridoio e cerca di concentrarti sull'orizzonte. Puoi trovare sollievo sorseggiando acqua fredda, oppure mangiando piccole quantità di cibi aromatizzati allo zenzero.

Se qualcuno fuma vicino a te, allontanati. Il fumo passivo è praticamente nocivo quanto il fumo attivo, e la placenta non riuscirà a filtrare tutto il monossido di carbonio o altre sostanze chimiche che inali contro la tua volontà. Se stai ancora fumando, fai tutto il possibile per smettere. Considera l'ipnoterapia, l'agopuntura o un gruppo di incontro e di sostegno. Tutte queste opzioni si sono rivelate efficaci per smettere definitivamente.

Prendi l'abitudine di sdraiarti sul lato sinistro, piuttosto che sulla schiena. Il tuo utero pesante può comprimere importanti vasi sanguigni che forniscono ossigeno a placenta e bambino. Potresti anche sentirti stordita e debole se rimani ferma e sdraiata per un po’ di tempo. Ricordati di comprare qualche cuscino di buona qualità e sistemali per la tua massima comodità a letto. Non dimenticare di lasciare un po' di spazio anche al tuo partner.

Assicurati di sapere quali sono i cibi rischiosi che devi evitare. La listeria è un batterio raro ma pericoloso che si trova in alcuni alimenti. Formaggi a pasta molle, coleslaw, paté, latte non pastorizzato, salumi e affettati, sushi e carne cruda presentano il rischio di contaminazione da listeria. Presta particolare attenzione all'igiene della cucina e lavati bene le mani dopo aver toccato la carne cruda. Tra gli alimenti che potrebbero causare la salmonellosi figurano uova crude o poco cotte (a meno che non siano pastorizzate), maionese a base di uova crude e carne cruda o poco cotta.

In caso di qualsiasi tipo di dolore, perdita o sintomo insolito, chiedi il parere del medico o del ginecologo. Alcune donne sono più esposte al parto prematuro, che potrebbe insorgere senza sintomi chiari. Non esitare a fare una visita di controllo, anche solo per farti rassicurare.

Prossima tappa: la 26a settimana!

https://www.huggies.it/gravidanza/settimana-per-settimana/secondo-trimestre/settimana-25/

EmptyView