Gravidanza - sviluppo del bebè - settimana 18 Gravidanza - sviluppo del bebè - settimana 18
Gravidanza

Settimana 18

Settimana 18

Se questa è la tua prima gravidanza, probabilmente avrai già sentito muoversi il bambino. Se hai avuto altri figli, i movimenti diventano percepibili già dalla 14a settimana.

La settimana si preannuncia interessante per te. Ormai ogni minimo fastidio e sintomo ti ricorda che avrai davvero un bambino. Ma di tutti i segnali di gravidanza, quello più convincente è sicuramente la percezione dei suoi movimenti! Per le primipare, solitamente questo accade verso la 18a settimana, e un po’ prima se si sono avuti altri figli.

Fino ad ora, il liquido amniotico ha agito come cuscinetto per tamponare l’attività del bambino, e le terminazioni nervose nella parete dell’utero non sono state a contatto con il piccolo, a fronte delle sue dimensioni. Ora che è diventato più grosso, può invece stimolare le vie nervose, e il tuo cervello registrerà la presenza di movimenti in quella zona.

È il bambino quello che sento?

È difficile descrivere esattamente il modo in cui percepirai i primi movimenti del tuo piccolo. Molte donne parlano di un’onda leggerissima, un lieve sfarfallio, o una mini bolla di eccitazione nel ventre. Altri lo associano a un eccesso di gas, ma meno doloroso. La sensazione può essere descritta in mille modi: un solletico, un sussurro o qualcosa di simile all’essere in ascensore con il cuore in gola, e molto altro ancora.

Probabilmente ti accorgerai che è più facile sentire i movimenti del piccolo da sdraiata o quando sei seduta immobile, senza distrazioni. È impossibile non sorridere quando cominci a sentire il bambino; è uno di quei momenti in cui ti rendi conto del significato della parola vita.

Però ricorda che ogni bambino sviluppa il proprio modo di muoversi, e l’esperienza di ogni mamma è diversa. Inizialmente, alla comparsa dei primi movimenti, è piuttosto comune dubitare delle proprie sensazioni, chiedendosi se non siano frutto dell’immaginazione. Cerca di aspettare con pazienza. Presto non avrai dubbi: quello che senti è proprio il tuo bambino.

Cambiamenti fisici di questa settimana

A 18 settimane, dovresti riuscire a sentire la parte superiore dell’utero a metà strada tra l’osso pubico e l’ombelico. Soda e muscolosa, rimarrà rigida nonostante le lievi pressioni esercitate. Durante ogni visita prenatale, il ginecologo verificherà la dimensione dell’utero. Questo permette di misurare la crescita del piccolo, valutando le sue dimensioni in rapporto al tuo periodo di gestazione.

Il tuo utero è pressapoco grande quanto un melone, quindi non stupirti se senti un appesantimento a livello del bacino. La prossima volta che vai al supermercato, prova a soppesarne uno. Alla fine della giornata, hai tutto il diritto di dire che sei stanca.

Se hai messo su un po’ di peso, potresti iniziare a vedere le smagliature. È un fenomeno comune a molte donne in gravidanza, ed è quasi impossibile evitarle. Situazione di sovrappeso, precedenti in famiglia ed età materna sono tutti fattori di rischio. Applica un po’ di crema specifica sulla pancia ogni giorno, ma evita di spendere una fortuna per prodotti che assicurano di prevenirne la comparsa.

Credi che il russare sia un’esclusiva del tuo partner? Non esserne così sicura. In questo periodo, molte future mamme cominciano a russare, con loro grande orrore. Colpa della congestione nasale e delle mucose. Puoi provare a dormire sul fianco, o usare due cuscini. Alcune donne trovano utili gli spray salini nasali. Permettono di sciogliere le secrezioni nasali e idratare le cavità nasali in caso di secchezza eccessiva.

Che languorino! Questa settimana il tuo appetito potrebbe sorprenderti. Fino ad ora, il piccolo è cresciuto rapidamente, e nei prossimi quindici giorni rimarrà piuttosto stabile. Riempi il frigo e la dispensa con cibi sani, che facciano bene a entrambi. Privilegia alimenti a basso indice glicemico, la cui digestione richiederà più tempo, tenendo a bada la fame più a lungo.

Il tuo cuore lavora a pieno ritmo per pompare il sangue. Il volume totale di sangue che circola nel tuo corpo è cresciuto talmente tanto che il funzionamento del cuore è superiore di almeno il 50% rispetto al normale per garantire la circolazione in tutto il corpo. Se non hai ancora smesso di fumare, è ora di fare un grosso favore a te stessa e al tuo piccolo!

Cambiamenti emotivi di questa settimana

Se fino ad ora hai mostrato una certa indifferenza nei confronti della tua gravidanza, questa settimana potrebbe essere come un risveglio. Sentirai il primo di molti dei movimenti del tuo piccolo, e la tua gravidanza ti sembrerà finalmente realtà.

Potresti voler tenere per te la novità dei movimenti del bambino. Molte donne avvertono un legame segreto e silenzioso con il piccolo, e non desiderano condividerlo. È comprensibile, tuttavia potresti voler informare il tuo partner, per essere corretta.

Se il pensiero del parto non ti ha nemmeno sfiorato, questa settimana potrebbe essere diversa. Il volume della pancia e i movimenti del bambino potrebbero far suonare un campanello che ti ricorderà che prima o poi il piccolo dovrà uscire. Prenditi un po’ di tempo per valutare come affrontare il travaglio e sentirti coinvolta nei preparativi.

Come cambia il bambino questa settimana

Lo spazio è sempre meno nell’utero. Deve contenere bambino, liquido amniotico, placenta e membrane, più cordone ombelicale. Senza contare lo spazio extra di cui necessita il bambino quando si gira, scalcia, si allunga e si capovolge. Fortunatamente, l’utero è un muscolo appositamente progettato, capace di espandersi moltiplicando la sua forma e dimensione.

Questa settimana il piccolo potrebbe cominciare a succhiarsi il dito. Molte ecografie della 18a settimana mostrano che il piccolo ha scoperto il pollice e non sembra intenzionato a rinunciarci. Alcuni bebè nascono addirittura con le vesciche sulle dita.

Nel piccolo si verifica l’ossificazione, ovvero l’evoluzione dalla cartilagine al tessuto osseo. Assicurati di assumere la giusta quantità di calcio e consuma una quantità sufficiente di prodotti caseari ogni giorno. Anche se hai un’avversione per il latte, cerca di consumare formaggio, yogurt, budino, gelato, pesce con lische commestibili e persino le mandorle. Anche gli ortaggi a foglia verde contengono calcio.

Consigli per questa settimana

L’alcol ti attira ancora? Per la tua salute e quella del piccolo, smetti di bere. Non esiste un livello di alcol che possa essere assunto in sicurezza in gravidanza, e l’unica raccomandazione è astenersi del tutto dal suo consumo. Sostituiscilo con succo di frutta, acqua minerale o tonica, bibite o acqua e limone.

Prenota l’esame ecografico, se non lo hai ancora fatto. La maggior parte delle donne lo fissa tra la 18a e la 20a settimana. Cerca di trovare un orario compatibile con gli impegni del partner, in modo da non essere da sola. Quando fissi l’appuntamento, chiedi se devi portare il tuo CD per registrare le immagini, in modo da arrivare preparata!

Annota le eventuali domande per il medico o il ginecologo. L’amnesia gravidica potrebbe causarti frequenti vuoti di memoria. Tieni a portata di mano un bloc-notes per segnare le tue preoccupazioni o eventuali dubbi. Non dovrai fare altro che portarlo con te durante le visite o dire al tuo partner dove si trova - non ci saranno scuse per lui se lo dimentica.

Preparati alla settimana 19.

EmptyView