Genitori + professioni ideali per le mamme Genitori + professioni ideali per le mamme
Neonato

Professioni ideali per le mamme

Professioni ideali per le mamme

Ritorno al lavoro - La guida per trovare un lavoro flessibile!

Trovare delle condizioni di lavoro flessibili può essere difficile. Per fortuna, molte mamme che vogliono rientrare nel mondo del lavoro dopo la nascita dei loro figli, hanno la possibilità di fare domanda di lavoro part-time perché esistono delle imprese che hanno bisogno delle loro competenze e della loro esperienza, anche se solo per mezza giornata.

Cercando su internet, troverai alcune offerte di lavoro part-time: ovviamente non avrai lo stesso stipendio a cui eri abituata prima con un lavoro a tempo pieno, ma è un'ottima opzione per una neo-mamma che vuole passare più tempo con il suo bimbo. Basta sapere dove guardare, con chi parlare e come approcciarsi. Per cercare un lavoro part-time, ma anche a tempo pieno o una via di mezzo, puoi seguire il nostro piano in 5 passaggi per rimetterti in gioco sul mercato del lavoro.

PASSO 1: Rivedi le tue aspirazioni di carriera

Cosa vuoi fare? Siediti con il tuo partner o un amico e annota quali sono le tue capacità e in cosa sei brava. Crea una mappa mentale e rivedila durante la settimana per assicurarti di aver inserito tutto. Cerca degli annunci di lavoro adatti ed esamina le competenze che le imprese cercano. Se hai bisogno di migliorare le tue capacità e l’autostima, valuta di seguire un breve corso. È importante capire la flessibilità di cui hai bisogno per gestire il lavoro e la famiglia.

PASSO 2: Rivedi e aggiorna il tuo CV

L'errore più grande che puoi commettere nel CV è quello di indicare il tempo trascorso a casa come quello di "casalinga". Pensa alle attività non retribuite che hai svolto e trasformale in un "linguaggio lavorativo". Per esempio, per fare una raccolta di fondi per un ente di beneficenza servono doti di comunicazione, sviluppo del business e marketing. Il lavoro in un negozietto alimentare richiedere di saper gestire il denaro, il servizio clienti e la capacità di lavorare in team. Se hai fatto la contabilità per l'azienda di famiglia, fai una ricerca su quanto pagano le aziende per seguire la contabilità. Il volontariato è un modo meraviglioso per completare la tua esperienza lavorativa, quindi assicurati di includere anche questo nel tuo CV. Il CV è la tua vetrina, assicurati quindi di dedicare del tempo alla formattazione, al contenuto, all'ortografia e alla grammatica.

PASSO 3: Presentare una proposta per lavorare in modo flessibile o trovare un lavoro flessibile

Molte aziende offrono orari di lavoro flessibili, ad esempio 6:00-15:00, 7:00-16:00 o 8:00-17:00. Alcune imprese sono talmente aperte da avere pratiche di lavoro flessibili, prevedendo orari flessibili, lavoro da casa e persino lavoro su turni.

Non avere paura di affrontare questo aspetto con l’ufficio delle Risorse Umane dell'azienda dove lavori. Se sei in cerca di lavoro, solleva questo aspetto durante il colloquio di lavoro: dopotutto, è un elemento che influenzerà la tua decisione se lavorare o meno per quell'azienda.

Se dopo la maternità hai intenzione di tornare nell’azienda dove lavoravi, assicurati di comunicare che vorresti lavorare in modo flessibile prima di andare in maternità! Se apprezzano le tue capacità, è probabile che l’impresa cercherà di accontentarti.

Se sei alla ricerca attiva di una nuova ditta, esponi subito chiaramente i tuoi requisiti. Qualunque siano le tue ragioni per richiedere questo tipo di flessibilità, assicurati che siano legittime. Se vedi l’annuncio di un posto di lavoro ideale a tempo pieno, chiedi se l'azienda prenderebbe in considerazione un contratto di lavoro flessibile o a tempo parziale. La carenza di competenze a livello nazionale crea le condizioni ideali per negoziare la flessibilità.

PASSO 4: Seguire la normativa locale

Come donna, sul posto di lavoro sei tutelata da leggi che vietano la discriminazione di genere e che, tra l’altro, garantiscono un parità di accesso e di trattamento per le donne sul mercato del lavoro.

PASSO 5: Conosci i canali di lavoro

Registra il tuo nome e altre informazioni pertinenti in alcuni canali di lavoro per assicurarti un'ampia copertura. Imposta gli avvisi di lavoro e carica il tuo profilo in modo che le potenziali imprese possano trovarti. (

Un altro grande canale è quello della famiglia e dei social network. Fai sapere cosa stai cercando. Le migliori opportunità spesso arrivano da conoscenti.

Prendi in considerazione l'idea di metterti in proprio come freelance o come consulente/autonomo. Con dei buoni contatti, ci può essere un'abbondanza di posti di lavoro in cui le imprese hanno bisogno dei tuoi servizi a breve e medio termine. Molte imprese preferiscono questa opzione perché pagano le competenze e il tuo lavoro solo quando serve, quindi spesso sono più propense a soddisfare le tue esigenze di flessibilità.

Per maggiori informazioni vedi Mamme lavoratrici o Gravidanza.

EmptyView