Nascita del bambino + Dopo la nascita + domande della mamma Nascita del bambino + Dopo la nascita + domande della mamma
Neonato

Domande dopo il parto

Dubbi dopo il parto

1. Il mio ciclo mestruale / flusso mestruale cambierà dopo il parto?

Quando le mestruazioni di una donna ricompaiono dopo aver avuto un bambino, di solito non subiscono alcun cambiamento, poiché il corpo generalmente ritorna allo stato pre-gravidanza entro la sesta settimana dopo il parto. Tuttavia, se vi accorgete di avere problemi con le mestruazioni, ad esempio un flusso più intenso o un aumento dei crampi, allora è una buona idea discuterne con il vostro medico.

2. Posso utilizzare gli assorbenti interni dopo aver avuto un bambino?

Anche se la maggior parte di noi potrebbe preferire l'uso di assorbenti interni, non è consigliabile nelle prime settimane dopo il parto. Questo perché la cervice o il collo dell'utero è ancora parzialmente aperto e il sito placentare non è guarito, rendendovi vulnerabili alle infezioni. Indossare un assorbente interno non farà altro che aumentare la vulnerabilità e aumentare il rischio di contrarre un'infezione.

Pertanto, indossare gli assorbenti post-natali è la scelta migliore. Sono stati appositamente studiati per questo periodo della vostra vita e vi offriranno la migliore protezione.

3. Per quanto tempo sanguinerò dopo la nascita del mio bambino?

Indipendentemente dal tipo di parto, si verificherà un sanguinamento dalla vagina, perché il rivestimento speciale dell'utero non è più necessario. Il colore delle perdite dovrebbe passare gradualmente dal rosso vivo al rosa/marrone ed entro il decimo giorno dovrebbe essere giallo biancastro. Dovrebbe arrestarsi completamente dopo 3 o 4 settimane.

Avvisate l'ostetrica o il medico se le perdite hanno un odore sgradevole (dovrebbero avere lo stesso odore del normale flusso mestruale); se perdete grossi coaguli in più di un'occasione o se siete preoccupate per qualcosa che ha a che fare con la quantità o la consistenza della vostra perdita di sangue.

4. Cosa può aiutarmi a sopportare il dolore/il gonfiore intorno alla vagina dopo il parto?

A volte sono i lividi a causare il disagio. Questo può essere alleviato con impacchi di ghiaccio applicati sulla zona per i primi giorni dopo il parto. Di seguito sono riportate alcune altre misure che possono essere utili per ridurre il dolore e/o il gonfiore:

  • Indossare indumenti larghi e biancheria intima di cotone

  • Cambia regolarmente l’assorbente per aiutare a prevenire l'infezione

  • Prevenire la stitichezza mangiando molta fibra e bevendo acqua

  • È importante iniziare a fare attività fisica dolce regolarmente, ad esempio fare una passeggiata con il bambino e fare esercizi per il pavimento pelvico secondo le indicazioni del medico o dell'ostetrica, per migliorare la circolazione e la guarigione.

  • Informate la vostra ostetrica o il medico se il dolore o il gonfiore vi causano molto fastidio

5. Dopo aver avuto il mio bambino, quando ricomparirà il ciclo mestruale?

Se non allattate al seno, il ciclo ricomparirà probabilmente tra le cinque e le sei settimane dopo il parto. Tuttavia, se allattate al seno, potreste non avere il ciclo fino allo svezzamento del vostro bambino.

6. Posso rimanere incinta anche prima che mi ritornino le mestruazioni?

Sì, assolutamente! Se questo non è quello che volete, allora è una buona idea fare una chiacchierata con il vostro medico o l'ostetrica sul metodo contraccettivo più adatto per voi e per il vostro partner.

7. Il flusso di sangue si riduce dopo un parto cesareo e perché/perché no?

È interessante notare che la quantità di sangue che fuoriesce dalla vagina dopo aver avuto un parto cesareo dovrebbe essere più o meno la stessa di quella che si avrebbe con un parto vaginale. Questo perché è il rivestimento dell’utero materno che si sta espellendo, e non varia in base al tipo di parto.

8. Quando allatto al seno mi rendo conto che il sanguinamento diventa più intenso - è normale?

Sì, molte donne riferiscono un aumento del flusso mentre stanno allattando al seno, poiché gli ormoni rilasciati dalla stimolazione dell'allattamento stimolano l’utero a contrarsi. Ecco perché l'allattamento al seno è studiato per aiutarti a ritrovare più velocemente la tua silhouette!

9. Può spiegare perché il mio flusso sembra cambiare durante il giorno?

La maggior parte delle donne trova che il flusso varia nel corso della giornata. Di solito aumenta quando ci si alza in piedi dopo essere state sdraiate per un po'. Di notte è possibile che il flusso sia meno abbondante da sdraiate, ma potrebbe aumentare improvvisamente subito dopo essersi alzate in piedi al mattino, a causa della gravità.

Se allattate al seno, potreste notare che il flusso aumenta man mano che allattate il vostro bambino. È possibile che vengano espulsi alcuni coaguli, anche se non dovrebbero essere troppo grandi. Se siete preoccupate per qualcosa che ha a che fare con la quantità o la consistenza della perdita di sangue, allora parlate con la vostra ostetrica o il vostro medico.

10. Perché avverto bruciore quando vado in bagno?

Durante il parto del vostro bambino potreste aver avuto delle escoriazioni o una lacerazione della pelle intorno all'apertura vaginale. Queste escoriazioni sono di solito la causa della sensazione di pizzicore quando si urina nei primi giorni dopo il parto. È molto importante:

  • Mantenere l'area pulita e asciutta

  • Cambia regolarmente l’assorbente per evitare infezioni

  • Dopo ogni minzione, strofinare sempre dal davanti verso dietro, lavarsi con acqua corrente e asciugare delicatamente con la carta igienica

  • Bere molta acqua per diluire l'urina

La sensazione di bruciore dovrebbe sparire dopo qualche giorno. Tuttavia, se persiste, potrebbe significare che si è in presenza di un'infezione urinaria. Segnalate sempre alla vostra ostetrica o al vostro medico qualsiasi segno di infezione urinaria, come la frequenza, la temperatura, il bruciore persistente o il pizzicore durante il passaggio delle urine.

11. Qual è il modo migliore per far guarire i punti dopo aver subito una lacerazione o un'episiotomia durante il parto?

Durante il parto potreste aver subito una lacerazione naturale o un'episiotomia che ha richiesto dei punti di sutura. Questi possono essere piuttosto doloranti per diversi giorni. I punti non vanno tolti, dovrebbero sciogliersi da soli. Ecco alcuni consigli generali per dare sollievo alla zona dolorante ed problemi:

  • Mantenere l'area pulita e asciutta

  • Cambia regolarmente l’assorbente per evitare infezioni

  • Dopo ogni visita alla toilette, strofinare sempre da davanti a dietro, lavarsi con acqua corrente e asciugare con la carta igienica

  • Dopo la doccia può essere utile utilizzare un asciugacapelli nella zona per alcuni secondi per assicurarsi che sia asciutta

  • Il ghiaccio applicate sui punti per i primi giorni dopo il parto dovrebbe aiutare a ridurre il gonfiore

  • Indossare indumenti larghi e biancheria intima di cotone

  • Prevenire la stitichezza mangiando molta fibra e bevendo acqua

  • Quando l'intestino si apre, è una buona idea evitare di sforzarsi e tenere un assorbente pulito sopra i punti di sutura per sostenerli.

  • È importante fare esercizi per il pavimento pelvico in modo regolare e delicato, per migliorare la circolazione e la guarigione.

  • Informate la vostra ostetrica o il vostro medico se i punti vi causano molto dolore o disagio

12. Cosa devo fare se ho una forte coagulazione o una forte emorragia?

Queste condizioni dovrebbero essere sempre oggetto di indagine ed è molto importante che lo comunichiate alla vostra ostetrica o al vostro medico. Tenete traccia di quanti assorbenti usate al giorno e del numero approssimativo/la dimensione dei coaguli che espellete, poiché è probabile che vi venga richiesta questa informazione.

13. Come posso prevenire la stitichezza dopo il parto?

Mentre è comune non avere un movimento intestinale per alcuni giorni dopo il parto, molte donne riferiscono un problema di stitichezza nei primi giorni. Questo può essere dovuto ad una serie di fattori, ad esempio la paura di andare in bagno se si hanno i punti.

Per evitare la stitichezza, si consiglia di seguire una dieta ricca di fibre, di bere molta acqua e di fare un esercizio fisico regolare e delicato, come camminare. Se si avverte dolore al perineo (area tra la vagina e l'ano) è una buona idea prendere degli antidolorifici dietro consiglio dell'ostetrica o del medico, ad esempio il paracetamolo, prima di andare in bagno.

Potreste sentirvi più a vostro agio tenendo un assorbente pulito viene contro il perineo (area tra la vagina e l'ano) durante la defecazione. Se la condizione persiste, informate l’ostetrica o il medico.

14. In cosa consisterà il controllo post-natale di 6 settimane?

Generalmente, circa 6 settimane dopo aver il parto, il medico dovrebbe controllare che il corpo sia più o meno tornato allo stato pre-gravidanza e che siano stati identificati eventuali problemi. Ecco alcuni dei controlli che verranno effettuati:

  • Esame dell’addome per verificare che l'utero sia tornato alle dimensioni precedenti la gravidanza.

  • In caso di taglio cesareo, controllo del sito della ferita.

  • Esame della zona tra la vagina e l'ano, soprattutto in presenza di punti di sutura, per controllare la guarigione.

  • Probabilmente vi verrà proposto di fare un Pap test se non ne avete fatto uno negli ultimi 2 anni. È bene cogliere questa opportunità.

  • Avrete anche l’opportunità di discutere della pianificazione familiare e dei vari metodi contraccettivi. Anche durante l’allattamento, è comunque possibile rimanere incinta.

  • Probabilmente vi verranno chieste informazioni sui vostri livelli di energia e sul vostro umore/emozioni.

  • Dovreste avere la possibilità di discutere di qualsiasi dubbio o preoccupazione. Cercate di non sentirvi in imbarazzo, perché un problema non può sparire senza trattamento ed esistono delle soluzioni. Non siete le uniche neo-mamme a sentirsi così.

Ricordate, se avete qualche dubbio o preoccupazione, è davvero importante che consultiate un medico, ad esempio l'ostetrica, il ginecologo, il medico curante o l'infermiera della vostra clinica locale. Molte donne incontrano difficoltà dopo il parto, quindi non sentitevi in imbarazzo a parlarne.

EmptyView