Nascita del bambino + preparativi per il bebè Nascita del bambino + preparativi per il bebè
Neonato

Pre travaglio

Prima del travaglio

Il travaglio e il parto – prima del travaglio

Secondo i manuali di medicina, il travaglio si compone di tre fasi distinte:

  • La prima fase del travaglio consiste nella dilatazione - o apertura - della cervice, il muscolo tra l'utero e il canale del parto.

  • Nella seconda fase del travaglio (parto), il bambino viene spinto fuori dal grembo materno, attraverso la cervice e il canale del parto, e nasce

  • Nella terza fase viene espulsa la placenta

Tuttavia, queste tre fasi mediche di solito non riflettono le esperienze personali delle donne in materia di travaglio; il pre-travaglio e la prima, lunga, fase, richiedono in genere molto più tempo rispetto all’esperienza intensa della seconda fase, mentre la terza fase è spesso ignorata, l’attenzione è rivolta principalmente al bambino appena venuto alla luce e non a ciò che sta accadendo al vostro corpo.

Prima del travaglio

Nelle ultime settimane della gravidanza, prima che il bambino sia pronto per nascere, gli ormoni stimoleranno il vostro corpo a prepararsi per il travaglio.

Ogni donna vivrà in modo diverso l’esperienza del pre-travaglio e del travaglio, riportiamo però alcuni segnali che indicano che il travaglio potrebbe iniziare nei prossimi giorni o settimane. Questi possono verificarsi in qualsiasi sequenza - nell'arco di alcune settimane, giorni o anche ore - e potreste non accorgervene.

1. Appoggio

Prima che inizi il travaglio, il bambino si sistemerà in profondità nel bacino. Questo può dare sollievo dal bruciore di stomaco e togliere un po' di pressione dai polmoni, rendendo più facile la respirazione.

Tuttavia, il bambino premerà contro la vescica, quindi probabilmente sentirete che dovrete fare pipì ancora più frequentemente; e l'aumento della pressione contro i nervi e i vasi sanguigni vicini spesso causa crampi alle gambe e gonfiore ai piedi e alle caviglie. Mantenete le gambe il più possibile sollevate e appoggiatevi sul lato sinistro per contribuire a ridurre il gonfiore dei piedi.

Il personale medico valuta quanto la testa del bambino ha "impegnato" nel bacino, guardando la posizione della parte superiore della testa del bambino in relazione a due proiezioni ossee al centro del bacino, un "livello" o piano all'interno del bacino che viene chiamato "stazione zero". Ad esempio, quando la testa del bambino è al di sopra di questo livello di due centimetri, viene chiamata "stazione zero meno due", mentre un centimetro al di sotto di questo livello viene chiamata "stazione zero più uno".

2. Sindrome del nido / esplosione di energia

Verso la fine della gravidanza ci si sente spesso così ingombranti ed elefantistici che non si riesce a immaginare un motivo per cui alzarsi dal divano; ma molto spesso ci si sveglia una mattina con un forte desiderio di correre in giro a pulire, cucinare e lucidare l'argenteria. Cercate di essere gentili con il vostro corpo; avrete bisogno di tutta quell'energia in più per il travaglio, quindi non impegnate le vostre energie a strofinare i pavimenti prima del parto.

3. Perdita di peso

Alcune donne si accorgono di perdere fino a 500 g circa al giorno prima del travaglio, perché i cambiamenti ormonali riducono la ritenzione di liquidi.

4. Dolore lombare

Alcune donne riferiscono di avere un mal di schiena ritmico e sordo, che le fa sentire irritabili e inquiete.

5. Sintomi della sindrome premestruale

Sensazioni simili a quelle che si possono provare poco prima della comparsa del ciclo mestruale sono comuni appena prima del travaglio, come irritabilità, mal di testa e stanchezza. Alcune donne soffrono anche di diarrea.

6. Perdita del tappo mucoso

La cervice viene sigillata durante la gravidanza con un tappo di muco appiccicoso che può staccarsi quando la cervice inizia ad ammorbidirsi e a dilatarsi. Ciò può avvenire una settimana o più prima dell'inizio del travaglio - o può avvenire solo durante il travaglio. Il tappo mucoso di solito si tinge di sangue rosa o marrone e viene chiamato "spettacolo sanguinante". In caso di emorragia, anche se si sospetta che si tratti di uno "spettacolo", è meglio contattare subito il proprio medico curante per un controllo.

7. Contrazioni “preparatorie” (di Braxton Hicks)

Nelle settimane che precedono il travaglio, l’utero inizierà l’allenamento per la maratona che lo attende, con una serie di contrazioni deboli che potreste anche non sentire. Queste contrazioni durano spesso circa 30 secondi e vanno e vengono a intervalli irregolari. Potrebbero somigliare ai dolori mestruali e potreste avvertire un "restringimento" dell'addome in concomitanza.

Per alcune donne, queste contrazioni possono essere abbastanza dolorose da tenere anche sveglie la notte. Questa è un'ottima occasione per iniziare a praticare quelle tecniche di rilassamento che avete appreso nelle lezioni del corso preparto in modo da essere pronte per la realtà!

Man mano che ci si avvicina al momento della nascita del bambino (purtroppo sono poche le donne partoriscono alla cosiddetta "data presunta"), le contrazioni preparatorie potrebbero verificarsi più spesso e diventare più forti fino a quando non si pensa: "Un momento, forse ci siamo?”

Questo fenomeno viene spesso chiamato "falso travaglio" - e sono molte le donne che si sono presentate in ospedale nel cuore della notte pensando di essere in travaglio per poi essere rimandate a casa, ad attendere.

Se non siete sicure di essere in travaglio, iniziate a cronometrare le contrazioni. Quanto sono distanti tra loro e quanto durano? Probabilmente il travaglio è iniziato se le contrazioni durano più di mezzo minuto e cominciano ad avvicinarsi e a intensificarsi.

  • Le contrazioni preparatorie non si assestano generalmente in uno schema regolare e se ci si alza e ci si muove, spesso scompaiono.

  • Le contrazioni reali diventano progressivamente più forti e iniziano a seguire uno schema regolare.

Se non siete sicure - telefonate al vostro ginecologo o all'ospedale locale per un consiglio. Potrebbe essere un falso allarme - o potreste essere in travaglio.

8. La rottura delle acque

Quando le membrane del sacco amniotico si rompono, il liquido che circonda il vostro bambino inizia a fuoriuscire. Si può trattare di una fuoriuscita improvvisa di una grande quantità di liquido o di un rivolo costante.

Una volta che le vostre acque si saranno rotte, perderete liquidi per tutta la durata del vostro travaglio, quindi è saggio tenere con voi una scorta di assorbenti pesanti che potete indossare, o una collezione di vecchi asciugamani.

La rottura delle membrane prima del travaglio avviene solo nel 5-10% circa delle gravidanze; e nel 90% dei casi le donne entrano in travaglio in modo naturale entro 24 ore. Ma c'è un piccolo rischio di infezione o di complicazioni con il cordone ombelicale se il travaglio non inizia presto, quindi chiamate immediatamente il vostro medico per un consiglio se vi si sono rotte le acque.

EmptyView