Nascita del bambino + Dopo la nascita + perdite Nascita del bambino + Dopo la nascita + perdite
Neonato

Perdite post gravidanza

Perdite post gravidanza

Quando sono normali?

Una volta che sarà nato il bambino, la madre avrà molte cose da sistemare. Alcune sfide sono legate alla gestione di un neonato e alla privazione del sonno. Anche il corpo si adegua e deve recuperare dopo 9 mesi di espansione rapida. Una delle cose da gestire dopo la gravidanza sono le perdite, che spesso destano molta preoccupazione.

Si tratta di un evento del tutto naturale conosciuto come lochiazione. Questa si verifica indipendentemente dal fatto che il vostro bambino sia nato con parto naturale o cesareo. È il modo in cui il vostro corpo si libera del muco in eccesso, del tessuto placentare e del sangue dopo il parto. È simile alle mestruazioni, ma nella fase iniziale è molto più intenso.

La lochiazione inizia di solito nelle ore immediatamente dopo il parto e continua per 2 o 3 settimane. In alcune donne, però, può durare fino a 6 settimane.

In caso di dubbi, o qualora compaia uno qualsiasi dei seguenti sintomi, contattate il vostro medico:

  • Emorragia anomala, intensa, più di un assorbente all'ora

  • Perdite di colore rosso vivo per 4 o più giorni dopo la nascita che non migliora da sdraiata o durante il riposo

  • Perdita di grossi coaguli

  • Sensazione di vertigini o capogiro

  • Il battito cardiaco inizia ad accelerare o diventa irregolare

Se avete uno qualsiasi di questi sintomi potreste avere un'emorragia postnatale. Questo evento è comunemente causato dal fatto che l'utero non si contrae dopo la nascita, pertanto continua a sanguinare. Ricordate che una telefonata è relativamente economica e può aiutare a risolvere rapidamente qualsiasi ansia. Può aiutare a capire se è necessario farsi vedere subito dal proprio medico o se si ha solo bisogno di qualche rassicurazione. Non esitate a chiedere consiglio in caso di dubbi sulla vostra emorragia.

Se viene diagnosticata un'emorragia, di solito il trattamento avviene in ospedale, vengono somministrati antibiotici o si effettua una piccola procedura per rimuovere i tessuti trattenuti. Questo avviene però solo in una minoranza di casi, ma è importante ricevere sempre ogni rassicurazione.

Tra gli accorgimenti pratici che le donne possono adottare per affrontare la lochiazione, c'è la possibilità di fare scorta di assorbenti per la maternità prima della nascita del bambino. Due o tre confezioni dovrebbero bastare. È fondamentale non usare assorbenti interni per almeno 6 settimane dopo la gravidanza. Gli assorbenti interni possono introdurre batteri nella vagina e nell'utero, causando infezioni.

Per qualsiasi disagio che si possa avvertire associato a questa emorragia è importante ricordare che ogni caso è diverso e che le pazienti devono seguire i consigli del loro ginecologo. Tuttavia, qualsiasi dolore che non risponda a semplici misure di sollievo dal dolore o al calore applicato deve essere monitorato.

EmptyView