Gravidanza + Settimana 39 + Mamma Gravidanza + Settimana 39 + Mamma
Gravidanza

Settimana 39

Settimana 39

Trentanovesima settimana di gravidanza

Da ora in poi ogni momento è buono. Il piccolo è pronto a vivere in autonomia, e si prepara al parto. Se è stato scelto il parto cesareo, l’intervento molto probabilmente avverrà questa settimana.

Non è ancora nato? Se questo è il tuo primo bambino, ci sono forti probabilità che non rispetterai il termine e andrai oltre. Anche se sei sicura al 100% della tua età gestazionale, non vi è nessuna garanzia che partorirai alla cosiddetta data presunta.

Cerca di mantenere una mentalità aperta e avere fiducia nel fatto che il tuo bambino saprà esattamente qual è il momento giusto per nascere. Ogni bambino si sviluppa e si prepara alla vita fuori dal grembo materno secondo i propri tempi. Anche se forse sei sempre più impaziente e desiderosa di incontrare il tuo bambino, cerca di goderti ogni singolo minuto. Infatti, mentre il bambino è ancora nella pancia, tutte le sue esigenze vengono soddisfatte, e il tuo carico di lavoro è molto diverso da quello cui vai incontro.

È davvero quello che penso?

A 39 settimane di gravidanza, è molto probabile che considererai ogni minima fitta come un campanello d’allarme. Ti chiederai se quello che senti sono le contrazioni o i primi segnali del travaglio. Molte donne trovano difficile riconoscere l’inizio del travaglio e chiedono conferma al ginecologo o all’ostetrica verso la 39a settimana di gravidanza.

Non pensare di infastidirli se hai bisogno di contattarli. Ormai le tue visite avranno frequenza settimanale, quindi potrai avere le risposte alle tue domande. Fai una lista se il tuo cervello non è affidabile come vorresti, oppure chiedi aiuto al partner.

Ehi, sembri sul punto di scoppiare!

Mai come in questi giorni la gente ti chiederà quando hai il termine. Ascolterai ogni sorta di commento, spesso da perfetti estranei che possono sembrare sinceramente interessati a te, o puramente curiosi. Se hai ancora voglia di uscire, preparati a qualche manifestazione di curiosità ed empatia da parte di donne che ci sono già passate. Non sei tenuta a dire a chiunque qual è il tuo termine. Non è necessario che tutti sappiano con precisione ciò che ti riguarda, inoltre ripetere la stessa cosa più e più volte può essere stancante.

Cambiamenti fisici di questa settimana

Oltre a tutti gli altri cambiamenti che hai subito negli ultimi 9 mesi, potresti aver notato una maggior quantità di peli. Peli isolati potrebbero essere spuntati sul tuo viso, sulla schiena e persino sui capezzoli. Non esitare a rimuoverli se li trovi sgradevoli. Molte donne incinte mantengono i loro soliti appuntamenti dall’estetista per la ceretta. Non preoccuparti, la depilazione non farà male al bambino, solo a te.

Potresti avvertire secchezza agli occhi, come se contenessero sabbia. Questo perché la forma dei bulbi oculari è cambiata in risposta al liquido extra che circola nel corpo. Le lacrime che normalmente lubrificano la superficie esterna dell'occhio non riescono a seguire il loro percorso abituale e quindi scivolano sulle guance. Tieni un fazzoletto a portata di mano oltre a un collirio lubrificante nel caso dovessero diventare molto fastidiose.

D’ora in poi potresti non ingrassare più, il bambino invece sì. Il piccolo sta ancora accumulando depositi di grasso sotto la pelle che ne garantiranno l'isolamento una volta nato. I bambini piccoli hanno meccanismi di regolazione della temperatura ancora acerbi nel cervello, quindi hanno bisogno di una protezione ragionevole per isolare se stessi e i loro organi vitali.

Cambiamenti emotivi di questa settimana

Potresti sentirti un po’ tesa questa settimana, come se fossi sulla linea di partenza in attesa del via. Non allontanarti troppo da casa e fai in modo che le tue uscite non siano eccessivamente prolungate e impegnative. Probabilmente formulerai qualche piano con il partner per coprire la maggior parte delle possibilità, ma potrebbe rimanerti il dubbio di esserti dimenticata qualcosa.

Se non hai avuto molto a che fare con i bambini prima d’ora, occuparti di un bebè potrebbe sembrati una vera e propria impresa. Riguarda le vecchie foto di te e del tuo partner da piccoli, e divertiti a trovare le caratteristiche che ti piacerebbe vedere nel tuo bambino e quelle che invece preferiresti evitare. Se hai già avuto figli, guarda le prime foto dei tuoi bambini e cerca di ricordare quanto può essere piccolo un neonato.

Ascolta i segnali del tuo corpo relativi all’inizio del travaglio. Sebbene non sia chiaro esattamente quale sia il fattore che innesca il travaglio, una teoria lo identifica in un particolare tipo di proteina prodotta dal bambino, che avvia una catena di eventi nella madre.

Come cambia il bambino questa settimana

Questa settimana il piccolo continuerà ad esercitarsi a respirare e a produrre surfattante. Se il piccolo dovesse nascere ora, i suoi polmoni sarebbero abbastanza maturi per consentirgli di vivere, senza assistenza medica.

Il tuo bambino pesa quasi 3,5 kg ed è lungo circa 53 cm questa settimana. In termini di maturità e sviluppo, è tutto pronto affinché il bambino sopravviva autonomamente al di fuori del grembo materno.

Il cervello del bambino sta ancora sviluppando connessioni nervose, e questo processo continuerà per tutta la prima infanzia. È una buona idea leggere, riprodurre un po' di musica e cantare al bambino mentre è ancora nel grembo materno. Incoraggia il tuo partner a partecipare a questi momenti di intimità, per creare fin da subito un legame speciale con il bambino. Non farete la figura degli sciocchi, anzi il piccolo diventerà ancora più sveglio e intelligente.

Consigli per questa settimana

Punta diritta alla piscina più vicina, soprattutto se è estate. Goditi la sensazione di leggerezza, poiché è l'acqua a sostenere il tuo corpo. Non preoccuparti del tuo aspetto, non importa a nessuno, quindi tantomeno a te. Nuotare e galleggiare in acqua è un ottimo modo per ridurre la temperatura interna, quindi spogliati e immergiti.

Leggi, guarda i film che ti sei persa, telefona agli amici e scrivi qualche lettera o e-mail. Sfrutta il tempo che hai a disposizione e goditi le cose che non hai avuto il tempo di fare finora, soprattutto se hai lavorato. Se hai figli più grandi, scegli qualche attività per divertirvi insieme. Coinvolgili nei preparativi per il nuovo arrivo, e assegna loro compiti utili. Provvedi ad acquistare un regalo da parte del fratellino per ciascuno dei bambini. È un ottimo modo per promuovere un buon rapporto tra fratelli. Spiega loro chi li accudirà quando andrai in ospedale, specificando che potranno venire a trovarti e a conoscere il bebè. Se vengono resi partecipi, i bambini si sentono coinvolti nel processo decisionale e tendono ad affrontare il cambiamento più facilmente.

Preparati alle visite prenatali e ricorda che presto saranno solo un ricordo. Molte donne sviluppano una relazione molto stretta con il ginecologo o l’ostetrica, e sono quasi dispiaciute di doverla interrompere.

Butta il partner giù dal letto se lo spazio comincia a scarseggiare. Molto probabilmente la tua insonnia non sarà migliorata molto e in ogni caso le tue frequenti visite al bagno potrebbero disturbare il suo sonno. Se riesci a tenerti il letto tutto per te, distribuisci i cuscini come più ti è comodo. Un po’ di rumore bianco in sottofondo, come un ventilatore o una radio, può essere utile. Prova a mettere un CD di musica rilassante prima di andare a dormire e fai un po' di rilassamento muscolare progressivo.

La prossima settimana è la quarantesima - finalmente!

EmptyView