Gravidanza + Settimana 36 + Mamma Gravidanza + Settimana 36 + Mamma
Gravidanza

Settimana 36

Settimana 36

Trentaseiesima settimana di gravidanza

A partire da questa settimana, il tuo piccolo potrebbe cominciare a scendere nel bacino. Per te, questo significa più spazio per respirare, ma anche una pressione maggiore sulla vescica. Se si tratta del tuo primo figlio, non è insolito che il bambino impegni il canale del parto solo a travaglio già iniziato.

Sei sempre più vicina al traguardo. Meno 4 settimane al termine, mentre il bambino continua a prepararsi per la vita al di fuori del grembo materno. Questa settimana potresti avvertire una sensazione del genere “la quiete prima della tempesta”. Ogni giorno che passa diminuisce la distanza tra te e il piccolo, ma, per quanto vicino, il parto non è ancora imminente.

Per molte madri questo è un momento di riflessione, per cercare di godersi le ultime settimane di gravidanza. Potresti avvertire un rinnovato senso di meraviglia e rispetto per il tuo corpo, che ti dimostra di sapere esattamente cosa deve fare. Oppure, potresti essere semplicemente stanca e desiderare ardentemente che le ultime settimane volino.

Dove sono mocio e secchio?

Non stupirti se ti svegli una mattina e ti sembra di vedere il mondo con occhi nuovi. Noti polvere e sporcizia ovunque e non riesci a capacitarti di non essertene accorta prima. Benvenuta nella fase della sindrome del nido.

Se negli ultimi tempi ti sei sentita un po’ spossata, rimarrai stupita da come recupererai in fretta le energie in questo periodo. Vorresti riordinare e sistemare, aprire scatole e armadi e tirare fuori tutto. Dopo che il bambino sarà nato, sarai felice di questo repulisti. Durante le sue prime settimane di vita, troverai impossibile dedicare tempo ai lavori domestici.

Tieni a mente, però, che alcune donne incinte potrebbero farsi prendere la mano e sottoporre se stesse e il partner a una pressione eccessiva. Cerca di concentrarti su un lavoro alla volta e portalo a termine prima di passare a quello successivo. Se la famiglia o gli amici si offrono di aiutarti, accetta. Il lavoro può trasformarsi in un momento di profonda condivisione, carico di entusiasmo.

Ma non è colpa mia!

Il bisogno di organizzare il proprio “nido” sul finire della gravidanza è associato a una spiegazione biologica, quindi inutile opporre resistenza. Madre Natura sa essere molto persuasiva.

Cambiamenti fisici di questa settimana

Dormire sarà un sogno molto difficile da realizzare questa settimana. È diventato impossibile sdraiarsi sulla pancia, e sulla schiena non è consigliabile, quindi l’unica soluzione è dormire sul fianco. Il problema è che he hai solo due, quindi potresti finire per avvertire un certo fastidio a livello di fianchi e cosce. Circondati di cuscini comodi e in grado di offrire il giusto sostegno; puoi anche sistemare una trapunta tra il materasso e il lenzuolo sotto. Funzionano!

Abituati a dover andare in bagno un paio di volte a notte. Il tuo utero sta diventando talmente grande che la vescica non ha bisogno di riempirsi con molta urina per darti lo stimolo! Evita di passare troppo rapidamente da una posizione sdraiata a eretta, lasciando che la pressione sanguigna si adatti al cambiamento. Lascia la luce del bagno accesa di notte per orientarti facilmente. A 36 settimane di gravidanza la goffaggine è un dato di fatto ed è necessario assicurarsi di limitare il più possibile i rischi di inciampare su qualcosa al buio.

Il medico o il ginecologo ti inviterà a fissare le visite prenatali con frequenza settimanale fino al momento del parto. Ti sottoporrai alla solita serie di esami, tra cui urine, pressione sanguigna, peso e dimensioni dell’utero. L'altezza del fondo dell’utero verrà misurata per verificare se corrisponde alla tua età gestazionale. In caso di discrepanze, potresti dover effettuare un'ecografia per controllare le dimensioni del tuo bambino e la placenta, così come la quantità di liquido amniotico.

Nei momenti più tranquilli della giornata, solleva la maglia e guarda i movimenti in corso nella tua pancia. Riuscirai a vedere il contorno di un piedino, un gomito o un ginocchio. Se rispondi ai movimenti con un tocco delicato, vedrai che il bambino reagirà. Coinvolgi il partner in questi momenti speciali, in modo da farlo sentire parte della tua gravidanza. Se parla con il bambino attraverso la tua parete addominale, il bambino si muoverà in risposta alla sua voce.

L’assetto delle ossa pelviche si modificherà in queste ultime settimane, con conseguenti dolori e fastidi. Ti ritroverai inconsciamente a mettere le mani sulla zona lombare, sulla pancia e sui fianchi facendo anche qualche smorfia. Scambierai con altre donne incinte sguardi di comprensione, poiché sai cosa stanno attraversando. Docce o bagni caldi, massaggi, riposo e qualche riguardo in più verso te stessa sono tutti ottimi modi per superare queste ultime settimane.

Se la testa del bambino impegna il canale del parto questa settimana, improvvisamente ti troverai a respirare più facilmente. I polmoni e il diaframma possono effettivamente espandersi un po' di più e ritornare alle posizioni normali. Più o meno.

Cambiamenti emotivi di questa settimana

Manca davvero pochissimo all’ora X, eppure potresti avere la sensazione che il tempo non passi più. Il nono mese di gravidanza può sembrare infinito, in particolare per le donne affaticate dai vari disturbi e che hanno superato la soglia della sopportazione.

Se hai figli più grandi potresti essere felice di avere ancora qualche settimana a disposizione. Potresti avere ancora molto da organizzare, inclusi alcuni lavori di cui vuoi occuparti personalmente. È incredibile cosa si può ottenere quando si ha un traguardo da raggiungere. Ricorda, però, che non devi fare tutto da sola. Delega alcune faccende ai figli più grandi e tieni il partner occupato. Poiché la maggior parte degli uomini preferisce ricevere istruzioni specifiche quando si tratta di fare commissioni, forse ti conviene fare una lista delle cose da fare nelle ultime settimane.

Il tuo congedo di maternità potrebbe iniziare questa settimana, il che significa che devi staccare mentalmente dal lavoro. I casi sono due: o ti sentirai particolarmente sollevata oppure molto triste, soprattutto se ti piace il tuo lavoro e trovi che sia appagante. Diventare genitore significa cambiare il modo in cui vediamo noi stessi e trovare un nuovo posto nel mondo. Prenditi il tempo per adeguarti alla nuova situazione.

Come cambia il bambino questa settimana

Il tuo bambino pesa circa 2,7 kg questa settimana ed è lungo circa 51 cm. Se dovesse nascere questa settimana, probabilmente non avrebbe bisogno di cure particolari e sarebbe in grado di respirare da solo. Potrebbe tuttavia presentare qualche problema con l'alimentazione e con l’attaccarsi al seno.

L’intestino del piccolo contiene meconio, la sostanza appiccicosa, simile a catrame, che rappresenta le sue prime feci. Alcuni bambini potrebbero espellere meconio mentre sono ancora nel grembo materno, indicando un’esposizione a stress. Se ciò accade, il liquido amniotico si sporca e passa dall’essere trasparente e acquoso a una sfumatura verdastra. Se ti si rompono le acque, e noti questa colorazione, è importante chiedere l’intervento immediato del ginecologo o dell’ostetrica.

Il cranio del bambino è una struttura complessa formata da ossa che non si sono ancora fuse, e si salderanno dopo qualche tempo. Durante il parto, è infatti importante che la calotta cranica del bambino possa adattarsi con flessibilità alla forma del canale del parto della madre. Se questa è la tua prima gravidanza, la testa del bambino potrà iniziare a impegnare il canale del parto questa settimana.

A 36 settimane il bambino assume la posizione necessaria per nascere. Ora non c'è più spazio per fare le acrobazie, e i suoi movimenti sono abbastanza limitati. Se il tuo piccolo non è ancora a testa in giù, è necessario discutere del tipo di parto con il ginecologo o l’ostetrica.

Consigli per questa settimana

Non dimenticare dentifricio e spazzolino! Il parto prematuro può essere causato da un'infezione gengivale quindi è importante lavarsi i denti almeno due volte al giorno, usare il filo interdentale e fare controlli regolari dal dentista. Se non sei mai stata dal dentista durante la gravidanza, fissa un appuntamento per questa settimana. I batteri che causano la carie sono altamente contagiosi e le madri possono facilmente trasferire i propri batteri orali attraverso la saliva e il respiro alla bocca sterile del loro bambino.

Concediti un sonnellino pomeridiano, ma che non sia più lungo di un'ora. Dormire troppo nel pomeriggio può determinare l'insonnia notturna, quindi presta attenzione alle lancette dell’orologio quando ti riposi dopo pranzo.

Impara a preparare la culla del tuo bambino per farlo dormire in condizioni di sicurezza e scopri quali sono gli accorgimenti da adottare per ridurre al minimo i rischi di SIDS (Sudden Infant Death Syndrome, ovvero la morte in culla). Essere informati è importante!

La settimana 37 è già dietro l’angolo.

EmptyView