Gravidanza + Settimana 23 + Mamma Gravidanza + Settimana 23 + Mamma
Gravidanza

Settimana 23

Settimana 23

Ventitreesima settimana di gravidanza

Nel prossimo mese, il bambino raddoppierà il suo peso con l’accumulo del grasso necessario. Probabilmente noterai che anche tu stai lievitando.

Stai già facendo magnifici sogni strani? Nel secondo trimestre di gravidanza capita di fare sogni piuttosto realistici e intensi, che tenderai a ricordare. Potresti sognare di trovarti in situazioni fantastiche, lontane anni luce dalla tua vita quotidiana. Nel sogno potresti anche vedere il bambino, che potrebbe essere molto diverso da quello che immagini.

Evita di interpretare i tuoi sogni, o di considerarli come segnali o avvertimenti per il futuro. I sogni permettono di riordinare l'eccesso di attività cerebrale a cui siamo esposti da svegli. Sono, in un certo senso, i prodotti di scarto del nostro subconscio e ci servono per fare spazio nel nostro cervello in modo da accogliere le nuove informazioni del giorno dopo.

Aiuto, le mie gambe!

Se il motivo per cui ti svegli non è un sogno, probabilmente sono i crampi alle gambe. A 23 settimane di gravidanza, è possibile che si manifestino crampi nella parte inferiore delle gambe e a livello dei muscoli del polpaccio. Purtroppo, al posto di presentarsi a un orario decente, ad esempio dopo pranzo, solitamente compaiono a notte fonda. Il perché non è chiaro. La cosa importante è risolvere il problema.

I crampi si verificano a fronte di una contrazione in un muscolo particolare, che provoca dolore e immobilizza l’area interessata. Se il crampo è localizzato a livello del muscolo del polpaccio, prova a tendere la gamba, quindi usa le mani per flettere delicatamente all’indietro le dita dei piedi. Ripetendo un paio di volte questo movimento, il muscolo ritornerà nella sua posizione normale.

A volte i crampi sono dovuti a bassi livelli di calcio o magnesio nella dieta, o a livelli di sale eccessivamente ridotti. Le credenze popolari in materia si sprecano, dal mettere un pezzo di gesso in fondo al letto o persino uno spicchio d'aglio. Il metodo più efficace, consiste nel garantire un adeguato apporto di acqua e fare alcuni esercizi di stretching prima di andare a dormire.

Cambiamenti fisici di questa settimana

L’utero si sta sollevando e ha superato l'ombelico. È come se una parte di te sia «spuntata fuori», infatti sta diventando abbastanza difficile nascondere la gravidanza. Noterai guardi scrutatori di curiosi che si domandano, o addirittura ti chiedono direttamente, se aspetti un bambino.

Potresti avvertire una sensazione di formicolio nelle mani. È dovuta a una condizione nota come sindrome del tunnel carpale, che interessa pollice e indice. La causa più frequente è la compressione esercitata dalla ritenzione idrica sul nervo che attraversa il polso. Fisioterapia e applicazione di un tutore sono talvolta necessarie per alleviare il dolore e l'intorpidimento.

Un altro disturbo comune in questa fase è il mal di testa. Anche se di solito non ne soffri, nelle prossime due settimane potrebbe manifestarsi più volte. Ancora una volta, la colpa è degli ormoni della gravidanza. Cerca di non disidratarti o accaldarti. Se hai mal di testa, prova a sdraiarti in una stanza buia applicando un panno inumidito sugli occhi. A volte anche un pasto leggero può risultare benefico. Se vieni colta da un mal di testa improvviso e violento con disturbi alla vista, chiedi l’intervento del medico.

Avrai forse notato che hai più perdite vaginali. Durante la gravidanza, le perdite sono solitamente acquose, di colore trasparente o biancastro e prive di odore. Per praticità, molte donne incinte usano i salvaslip. Inoltre, in gravidanza è facile sviluppare la candidosi, quindi se avverti prurito o bruciore quando fai pipì, consulta il ginecologo o il medico. I farmaci ad azione antifungina sono molto efficaci e vengono comunemente prescritti.

Potresti cominciare ad avvertire le contrazioni di Braxton Hicks. Si tratta di contrazioni indolori concentrate principalmente nella parte superiore dell’utero. Dopo l'attività fisica, un rapporto sessuale, o semplicemente dopo esserti piegata, o anche senza motivo, potresti riuscire a sentirle appoggiando la mano sulla pancia. Permettono al tuo corpo di esercitarsi.

Cambiamenti emotivi di questa settimana

L’entusiasmo comincerà a farsi sentire. Il legame con il piccolo è sempre più forte, ed è diventato molto difficile ignorare il fatto che sei incinta. Potresti accorgerti di una maggiore sintonia con il tuo partner, che di fronte ai tuoi cambiamenti fisici evidenti potrebbe sentirsi più coinvolto. Per molte donne, questo periodo rappresenta il momento più bello della gravidanza, quindi non ti resta che godertelo al massimo.

Per altre, invece, potrebbe essere fonte di preoccupazione. Il test di screening prenatale eseguito un paio di settimane prima, potrebbe rilevare anomalie o possibili complicazioni non del tutto chiare. Spesso la raccomandazione di attendere senza pessimismi per i futuri genitori si traduce in un periodo di stress. Parla con il medico o con il ginecologo delle tue preoccupazioni, e del tuo eventuale stato di ansia.

Come cambia il bambino questa settimana

Il bambino pesa circa 500 grammi questa settimana e misura poco meno di 20 cm dal vertice del cranio fino all’osso sacro. Sembra ancora un bambolotto, con più pelle che carne, un po' rugoso insomma. Questo perché la pelle sta crescendo a un ritmo più rapido dell’accumulo del grasso sottostante. Questa settimana puoi concederti qualche sfizio, a patto che ti ricordi che servono al bambino, non a te!

Nei polmoni del piccolo comincia a formarsi una sostanza importante, chiamata surfattante, che permetterà ai suoi piccoli alveoli di rimanere aperti una volta nato. Pensa alle foglie più esterne di un albero e capirai perché sia importante che queste mini sacche d'aria rimangano aperte, consentendo il passaggio dell'ossigeno attraverso i vasi sanguigni circostanti. In caso di parto prematuro, alla mamma sarà somministrata un'iniezione di steroidi per favorire lo sviluppo del surfattante nel bambino.

Con l’ecografia di questa settimana sarà possibile visualizzare le camere cardiache del bambino e i principali vasi sanguigni che comunicano con il cuore. Anche se è ancora molto piccolo, questo importante organo crescerà insieme al bambino fino ad arrivare alle dimensioni di una noce al momento della nascita.

Il tuo bambino è in grado di sentire. Le sue orecchie sono ormai pienamente funzionanti e reagiranno in presenza di un rumore forte e improvviso. Un cane che abbaia, una porta che sbatte o una marmitta rumorosa lo faranno sobbalzare. Le sue ossa si stanno indurendo, quindi non dimenticare il giusto apporto di calcio, ogni giorno.

Questa settimana, il tuo piccolo è in grado di muovere tutti i muscoli, pertanto l’attività nella tua pancia sarà ancora più coordinata. Avrai la sensazione che il bambino stia diventando più forte e invece di sentire solo piccole onde, appena percettibili fino a poco tempo fa, questa settimana non avrai dubbi.

Consigli per questa settimana

Anche se sei esausta, cerca di ricordarti di fare gli esercizi di stretching prima di andare a letto. Assicurati che non ci sia nessun ostacolo accanto al tuo letto su cui potresti inciampare qualora dovessi alzarti in fretta durante la notte.

Non saltare la visita prenatale mensile. Segnala in rosso sul calendario e sull’agenda. Molte cliniche e molti medici prendono più appuntamenti alla volta, quindi dovresti avere tutto il tempo che ti serve per fissarla. Sappi che non riuscirai a concentrarti perfettamente sul lavoro dopo la visita.

Acquista qualche ricettario, e pensa ai cibi che puoi congelare. È ancora un po' presto per lasciarsi prendere dalla mania dei fornelli prima che nasca il bambino, tuttavia potrai farti un’idea dei cibi che preferisci e che sono ancora gustosi una volta scongelati. Magari non esagerare con la quantità di pasta e ragù!

Settimana 24 in arrivo!

EmptyView