Gravidanza + Settimana 17 + Mamma Gravidanza + Settimana 17 + Mamma
Gravidanza

Settimana 17

Settimana 17

Diciassettesima settimana di gravidanza

Il bambino comincerà a raddrizzarsi e le gambe si allungheranno. Questa settimana, a corredo della peluria del corpicino, al piccolo spuntano ciglia e sopracciglia. Non stare in pensiero: a meno che non sia prematuro, questo rivestimento, denominato “lanugo”, è destinato a scomparire.

A 17 settimane di gravidanza scopri che il tuo baricentro non è più lo stesso. Cercare di mantenere una postura corretta ti aiuterà a evitare il mal di schiena e inutili strappi muscolari. Se devi sollevare oggetti pesanti, ricorda di flettere le ginocchia senza sottovalutare i potenti quadricipiti nelle cosce. Usa le gambe, senza sforzare la schiena.

Per alcune donne, il dolore al nervo sciatico può diventare un problema. Si tratta di un nervo che parte dalla colonna vertebrale, raggiunge le natiche e si estende lungo le gambe. Quando il peso dell’utero e del bambino comprimono questo nervo, puoi avvertire un formicolio o una fitta intensa a livello delle natiche o delle gambe. Cerca di spostare il peso in questi casi, e dormi con più cuscini fino a trovare una posizione comoda. Stendendoti sul fianco, con la gamba superiore piegata al ginocchio e sostenuta da un cuscino, puoi alleviare la pressione sul nervo sciatico.

Evita di posizionare cuscini dietro le ginocchia o di rimanere stesa nella stessa posizione per lunghi periodi. Il sangue potrebbe infatti accumularsi accrescendo il rischio di coaguli. Inoltre, quando sei seduta, cerca di tenere sollevate le gambe usando un poggiapiedi.

A partire dalla 17a settimana, molte donne trovano utile usare una guaina per sostenere il peso dell’addome. Non ridere! Le fasce di sostegno possono rivelarsi estremamente comode. Non è necessario che lo sappia nessuno, tranne te e il tuo partner.

Mamma! Prendimi in braccio!

Se hai un altro figlio e ti chiede continuamente di essere preso in braccio, invitalo a sedersi sulle tue ginocchia quando sei seduta, e coccolalo un po’. Portalo fuori con il passeggino, mettilo nel carrello della spesa o esci quando il partner può venire con voi. Pilates, yoga, acquagym e fisioterapia permettono di rafforzare i muscoli, per il mantenimento della corretta postura della colonna.

Cambiamenti fisici di questa settimana

L’aumento del volume sanguigno nel corpo potrebbe farti sentire accaldata o causarti vampate, anche nel bel mezzo dell’inverno. In questa fase, non sei la persona più adatta per valutare la temperatura dei locali in cui ti trovi! Guardati i palmi delle mani: il sangue circola a ridosso della superficie della pelle. Anche se la tua pancia si vede poco, l’eritema palmare è uno dei segnali di gravidanza.

Potresti notare che le vene sulle gambe sono più evidenti, e quando rimani in piedi a lungo provi dolore agli arti inferiori. Se hai già avuto un bambino, sei sovrappeso o hai precedenti in famiglia, potresti essere più esposta al rischio di vene varicose. Alcune donne necessitano di calze elastiche per favorire la risalita del sangue verso il cuore. Prova a dormire con le gambe sollevate e siediti ogni volta che puoi.

La tua chioma potrebbe fare invidia alle modelle della pubblicità degli shampoo. Di solito i capelli attraversano fasi di crescita e caduta, invece durante la gravidanza se ne perdono pochi. Ecco spiegata la bellezza delle tue ciocche.

A 17 settimane, le tue unghie ti sembreranno un po’ strane. Molte donne notano che si indeboliscono e si spezzano in gravidanza. Gli smalti rinforzanti non sono nocivi né per te né per il bambino, basta usarli in spazi ben ventilati per non inalare le esalazioni.

Cambiamenti emotivi di questa settimana

Le 17 settimane di gravidanza segnano una strana transizione. Potresti ancora non sembrare incinta, tuttavia i tuoi vestiti sono ormai troppo stretti e ti sembra di non trovare mai nulla nell’armadio. Se qualcosa ti va bene a livello di vita, sul seno fa difetto. È diventato impossibile vestirsi. Potresti trovarti sull’orlo delle lacrime, provando e riprovando i capi davanti allo specchio. È ora di fare shopping! Gli effetti degli acquisti possono essere più che benefici.

Questa settimana la decisione di diventare mamma potrebbe spaventarti un po’. Potresti mettere in dubbio la tua capacità, chiederti se il partner è quello “giusto” per fare da padre al bambino, ripensare alla tua infanzia e dubitare persino di te stessa nel processo di crescere un figlio. Questi dubbi del tutto leciti potrebbero assalirti soprattutto nelle prime ore del mattino, quando la nostra razionalità è ancora assopita. Parla con il partner e stai calma: ogni donna incinta si imbatte in questi pensieri.

Se sei sempre stata una tipa indipendente, dovrai scendere a compromessi in questo periodo. Potresti dover chiedere al tuo partner di aiutarti in situazioni molto pratiche. Questo non significa che la tua autonomia o le tue capacità siano diminuite; per molti aspetti, la gravidanza è una condizione di condivisione, e probabilmente il tuo compagno sarà felicissimo di dare il suo contributo.

Come cambia il bambino questa settimana

Il piccolino cresce in fretta. Nelle ultime 2 settimane il suo peso è raddoppiato, e ora misura circa 13 cm.

Ha un aspetto decisamente “skinny”, con lo strato di pelle marcatamente aderente al suo piccolo corpo. I vasi sanguigni che trasportano il suo sangue ossigenato sono visibili attraverso la pelle traslucida. Se vuoi conoscere la frequenza cardiaca del tuo piccolo, misura il tuo battito (senti il polso interno, sul lato del pollice) e raddoppialo.

Le gambe del piccolo sembrano sproporzionate rispetto al resto del corpo. Sono più lunghe delle braccia e si flettono a livello di ginocchia e caviglie. Il calcio ha cominciato ad accumularsi nelle ossa, quindi non dimenticare di consumare i prodotti caseari.

A questo punto, si vede chiaramente dall’ecografia se aspetti un maschietto o una bambina. Se è una femmina, le sue ovaie contengono già tutti gli ovuli di cui disporrà per tutta la vita, ossia circa 3 milioni. Se è un maschietto, i suoi testicoli sono ancora posizionati nell’addome. Piccoli capezzoli cominciano a spuntare sul petto.

I denti da latte, noti anche come denti primari, decidui o temporanei, si sono formati nelle gengive e avranno un ruolo importante nello sviluppo orale. Le piccole quantità di fluoro che assumi attraverso l’acqua permetteranno di formare lo smalto su questi denti e su quelli permanenti.

Il piccolo è in grado di sbadigliare, stirarsi e fare smorfie. Dorme ancora molto, ma in alcuni momenti si agiterà parecchio esercitando tutti i suoi muscoli.

In questa fase si forma anche l’impronta digitale. Le impronte digitali sono uniche e differenziano ogni individuo.

Consigli per questa settimana

Cerca di non alzarti in piedi troppo rapidamente se sei rimasta seduta a lungo. Il cambiamento improvviso della posizione determina un calo automatico della pressione, che può portare allo svenimento. Assumi la posizione eretta gradualmente, per consentire al tuo corpo di adattarsi al cambiamento.

Se porti gli occhiali, fai una visita oculistica. Potresti scoprire di avere bisogno di nuove lenti. Se porti le lenti a contatto, potresti improvvisamente trovarle scomode. I cambiamenti della vista sono comuni in gravidanza, ma spesso si risolvono con la nascita del bambino.

Se sei soggetta a sfoghi cutanei, cura l’igiene con attenzione. L’inguine, la zona sotto il seno e le ascelle subiranno gli effetti del calore e dello sfregamento. Lavati tutte le volte che è necessario, e cambia spesso l’intimo. Il cotone è sempre la scelta migliore per le sue proprietà traspiranti e assorbenti.

Di notte, cerca di rilassarti e immaginati quel che accade nella tua pancia. Potresti cominciare a percepire i movimenti del bambino, ma se ciò non accade, non agitarti.

Di solito succede alla 18a settimana, che è proprio dietro l’angolo!

EmptyView