Gravidanza + Ovulazione + Ovulazione dolorosa Gravidanza + Ovulazione + Ovulazione dolorosa
Gravidanza

Ovulazione dolorosa

Ovulazione dolorosa

Ogni mese, circa una donna su cinque è colpita da forti dolori durante l’ovulazione e si ritiene che circa la metà delle donne abbia sofferto almeno una volta di dolori associati all’ovulazione.

Il dolore dovuto all’ovulazione è denominato, in ambito medico “Mittelschmerz”, termine tedesco che significa “dolore intermedio”.

Com’è il dolore associato all’ovulazione?

Nella donna l’ovulazione può risultare più o meno dolorosa. Alcune lamentano un dolore sordo nella parte bassa dell’addome o della zona pelvica, simile ai dolori mestruali. Il dolore associato all’ovulazione può durare una o due ore o, talvolta, trascinarsi per alcuni giorni.

Altre donne riferiscono di soffrire regolarmente di un dolore breve, acuto e intenso a metà ciclo, che dura solo pochi secondi.

Sebbene sia solitamente sopportabile, è risaputo che le donne affette da un dolore acuto che dura più di qualche minuto scambiano il dolore dell’ovulazione per appendicite.

Dove si percepisce il dolore associato all’ovulazione?

II dolore associato all’ovulazione è interno, solitamente percepito a destra o sinistra dell’addome inferiore, all’interno dell’osso iliaco.

Alcune donne soffrono di dolore associato all’ovulazione da una parte sola del corpo, di solito a destra, ma non necessariamente. In alcuni casi, meno comuni, il dolore è percepito simultaneamente su entrambi i lati dell’addome.

Perché si percepisce il dolore associato all’ovulazione?

Il dolore associato all’ovulazione ha diverse spiegazioni

- La crescita dei follicoli nell’ovaio prima dell’ovulazione

- La rottura della parete dell’ovaio, che si verifica ogni mese in corrispondenza dell’ovulazione

- Contrazioni muscolari delle tube di Falloppio e dell’ovaio in fase di ovulazione

Come si distingue il dolore associato all’ovulazione?

Il dolore associato all’ovulazione varia da donna a donna e può essere un dolore sordo che dura più di un giorno o un dolore acuto improvviso che svanisce in pochi minuti. Se in passato hai sofferto di un dolore simile a metà del ciclo, è probabile che si tratti di dolore associato all’ovulazione.

Il dolore addominale ha molte altre cause. Se il dolore è insolito o non svanisce entro il tempo indicato, o se sei preoccupata per altre ragioni, rivolgiti al tuo medico.

Quali sono i sintomi correlati al dolore associato all’ovulazione?

Consulta un medico se riscontri altri sintomi oltre al dolore addominale, in particolare:

Temperatura superiore di oltre 1°C rispetto a quella normale, che dura più di un’ora

Vertigine o svenimento

Perdite vaginali non correlate al periodo mestruale consueto

Nausea e vomito persistenti

Gonfiore addominale

Minzione dolorosa, fastidiosa o con bruciori

Presenza di sangue in urine o feci

Difficoltà respiratorie

Quale potrebbe essere la causa del dolore addominale (non associato all’ovulazione)?

È importante consultare un medico se il dolore di cui soffri non è associabile alla tempistica dell’ovulazione, se risulta piuttosto grave o se non scompare entro un tempo ragionevole,

in particolare se di solito non soffri di dolori associati all’ovulazione o se questi risultano alquanto diversi.

Altre possibili spiegazioni del dolore addominale, non associato all’ovulazione, comprendono:

Gravidanza ectopica – quando l’ovulo fecondato si impianta fuori dall’utero, solitamente nelle tube di Falloppio, è necessario rivolgersi con urgenza a un medico

Infiammazione pelvica, malattia o infiammazione delle tube di Falloppio

Endometriosi – l’endometrio (rivestimento dell’utero) cresce fuori dall’utero, per esempio su ovaie, tube di Falloppio, cavità pelvica o intestino

Cisti ovarica

Appendicite

Ulcera perforata

EmptyView