Gravidanza + Suggerimenti per organizzarsi + Suddivisione dei compiti in famiglia Gravidanza + Suggerimenti per organizzarsi + Suddivisione dei compiti in famiglia
fino a un anno

Suddivisione dei compiti in famiglia

La suddivisione dei compiti in famiglia

È importante che tutti i membri della famiglia partecipino alla gestione della casa. Non devono essere i genitori a occuparsi di ogni aspetto della pulizia e dell’organizzazione della casa. È consigliabile coinvolgere i piccoli appena possono farlo, anche cominciando da attività molto piccole.

Creare una tabella delle attività comporta duplici vantaggi. Innanzitutto significa che i membri della famiglia non daranno per scontato che facciano tutto gli altri. Cosa che può determinare mancanza di assunzione di responsabilità da parte loro e scontento da parte tua. In secondo luogo, ridurrà il carico di lavoro per te e il tuo partner, contribuendo alla soddisfazione di aver fatto partecipare anche i figli alla gestione della casa.

I bimbi più piccoli avranno bisogno del tuo aiuto per svolgere i loro incarichi. È fondamentale che li incoraggi e li sostieni nei loro sforzi, anche se i successi sono minimi. Se possibile, fai in modo di creare un clima divertente e invogliante, e non dimenticare di premiarli applicando adesivi e stelline sulla tabella delle attività.

Come creare la tabella dei compiti della famiglia

Parlane con il tuo partner

È fondamentale condividere le stesse aspettative sui ruoli reciproci in casa. In alcuni casi, dovrai anche accettare che il tuo partner possa non avere le stesse priorità che hai tu relativamente alle attività da svolgere, oppure che possa eseguirle in un modo diverso dal tuo. È importante chiarire aspetti e aspettative prima di redigere la tabella.

Stabilisci cosa sono in grado di fare i bimbi

Anche se i bambini hanno molta voglia di “aiutare” in casa, non è detto che questo si traduca in un aiuto reale! È utile incoraggiarli a partecipare, ma evita di sovraccaricarli in questa fase.

Età

Coinvolgimento

Attività suggerite

1-2 anni

A questa età, il coinvolgimento dei bambini avviene principalmente sotto forma di gioco. Non ti aspettare che siano costanti, ma ricorda comunque di incoraggiarli e sostenerli nei loro sforzi.

Raccogliere i giochi e riporli in appositi contenitori.

2-3 anni

A quest’età, i bambini hanno ancora molto bisogno di supervisione nello svolgimento delle attività. Inserisci delle stelline nella tabella delle attività come premio visibile per l’impegno nello svolgimento delle attività domestiche.

Mettere il pigiama sotto il cuscino, rifare il letto, riporre i giochi negli appositi contenitori o sugli scaffali, portare i vestiti sporchi nel cesto della biancheria, sparecchiare il tavolo dopo cena.

3-4 anni

È un’età in cui i bambini vogliono fare da soli senza il tuo aiuto. Il segreto è essere pazienti e di supporto, mostrando apprezzamento per i loro sforzi.

Vestirsi, sparecchiare, preparare e disfare lo zainetto della scuola materna, riporre nel posto giusto la biancheria lavata, lavarsi i denti.

Individua le mansioni

Prepara un elenco di tutte le attività da eseguire. Può essere utile preparare più tabelle: una con le attività da svolgere ogni giorno, come vestirsi, e un’altra con le attività settimanali, come rastrellare le foglie in giardino.

Scrivi il nome dei membri della famiglia a cui sono assegnate le attività. Fai in modo che la distribuzione sia bilanciata. Ricordati che i bambini molto piccoli hanno bisogno della tua supervisione, quando svolgono le loro mansioni.

Prepara una tabella delle attività. Puoi incoraggiare i piccoli a cominciare a depennare le attività svolte già molto presto. Se non sanno ancora leggere, prepara una tabella con immagini delle attività, in modo da indicare chiaramente quali sono i loro compiti.

Fai una verifica

È importante collocare la tabella in un luogo visibile e facilmente accessibile a tutti i membri della famiglia: in genere il frigorifero è un punto perfetto. Verifica che sia disponibile anche una penna per depennare le attività svolte.

Fai in modo che la tabella sia rispettata e chiedi conto se qualcuno non svolge i compiti previsti. Potresti dire così: “Bisogna mettere la spunta perché hai messo i vestiti nel cesto della biancheria, puoi farlo tu per favore?” In questo modo, incoraggi a svolgere il compito anziché evidenziare la mancanza.

Tieni sotto controllo l’andamento per alcune settimane. Per avere successo, la tabella delle attività famigliari deve basarsi su aspettative realistiche.

EmptyView