Cura del bebè + Sonno del bebè + routine per il sonno Cura del bebè + Sonno del bebè + routine per il sonno
fino a un anno

Routine per il sonno del bebè

Routine per il sonno del bebè

Suggerimenti per favorire il sonno del bebè | Huggies®

Incoraggiare il bebè a dormire è un processo di eliminazione. Incoraggiare il bebè ad addormentarsi è un processo che prevede l’eliminazione dei fattori che ostacolano il sonno. Ottenendo man mano più fiducia, sarai in grado di gestire il normale comportamento del bebè, ma anche i momenti in cui sta cercando di addormentarsi.

Talvolta un neonato può metterci fino ad un’ora per raggiungere un sonno profondo ed è buona cosa sapere che, anche dopo aver cercato di eliminare tutti i fattori negativi, il comportamento e l’irrequietezza del bebè saranno piuttosto normali.

Il processo di eliminazione funziona approssimativamente in questo modo:

Assicurati che il bebè mangi bene. Dedicata fino ad un’ora della giornata per incoraggiarlo a mangiare. Sveglialo se è addormentato. Fai in modo che i momenti di allattamento durino a lungo, così che il bebè non abbia fame. Se si addormenta dopo un breve allattamento e lo metti a letto, sicuramente si sveglierà molto presto e penserai che abbia fame, farai così diventare un’abitudine l’”allattamento spuntino”.

Controlla e / o cambia il pannolino prima di mettere il bebè a letto. Così saprai che non sarà né bagnato, né sporco. E’ una buona abitudine da acquisire. E, inoltre, non avere paura di mettere il bebè a letto mentre è ancora sveglio. Se il bebè riesce ad addormentarsi da solo, passando da uno stato di allerta ad uno di riposo, riuscirà a dormire meglio.

Avvolgi il bebè in fasce con fermezza, allontanandogli le mani dal viso. In questo modo non si sentirà insicuro e lo aiuterà a calmarsi. I neonati non sanno controllare i movimenti, quindi se non sono fasciati, resteranno svegli continuando a muovere le mani attorno al viso.

Tieni il bebè in verticale ad di sopra delle tue spalle per alcuni minuti. Questa posizione lo aiuterà a rilassarsi e a far salire eventuale gas intestinale; al contempo gli darai la sicurezza che gli serve per poter poi riposare. Si troverà in uno stato di calma quando lo metterai a dormire.

Mettilo a letto con senza esitazioni. Ai neonati piace sentirsi sicuri e meno vengono fatti ondulare, prima riusciranno ad addormentarsi. Mettilo a letto avvolto in fasce e, inoltre, colloca un lenzuolo infilato saldamente sotto ai lati del materasso, ma assicurati che ci sia molto spazio tra la parte superiore del lenzuolo e il viso del bebè, in modo da non ostruire il passaggio dell’aria.

Metti un po’ di musica nella stanza del bebè. Un CD oppure la radio. Lascia che il suono della musica continui per tutto il periodo di sonno del bebè. La musica o un rumore di sottofondo aiutano il bebè ad addormentarsi. Questo sottofondo continuo all’interno della stanza aiuterà il bebè a svincolarsi da altri stimoli, ma farà anche in modo che il bebè non si senta solo e vulnerabile.

Lascia che il bebè si addormenti, ma se non ci riesce ed inizia a piangere, torna da lui e cerca di eliminare i fattori negativi che, a tuo avviso, possono avere causato questa instabilità. Potresti prenderlo in braccio per qualche coccola, così da far salire dell’altro gas intestinale e da calmarlo per il sonno. Dopo qualche minuto (oppure quando si sarà calmato), rimettilo a letto e riprovaci.

Se il bebè continua ad essere irrequieto, torna nuovamente da lui e cerca di dargli qualche lieve pacca o di cullarlo un po’ per aiutarlo a calmarsi.

Man mano che i bebè crescono, si abitueranno all’orario della nanna grazie all’impiego coerente di queste tecniche e, maturando, inizieranno ad addormentarsi senza bisogno di troppo aiuto.

EmptyView