Cura del bebè + Salute + dolori e febbre Cura del bebè + Salute + dolori e febbre
fino a un anno

Come alleviare dolori e febbre

Come alleviare dolori e febbre

Qual è l’incubo peggiore di ogni genitore? Avere un bambino con la febbre. Notti insonni e pessimo umore sono solo alcune delle situazioni che potresti vivere con un bambino febbricitante a casa. Ma come puoi capire qual è il rimedio più sicuro, e la dose giusta, per tuo figlio?

In farmacia troverai una vastissima scelta di antidolorifici da banco per bambini, per cui lascia che sia il farmacista a consigliarti.

Ricorda che il paracetamolo può essere somministrato a partire da un mese di età, l’ibuprofene dai tre mesi e l’aspirina non dovrebbe essere mai data ai bambini di età inferiore a 16 anni.

Quanto sono sicuri questi rimedi?

Il paracetamolo resta l’antidolorifico da scegliere per ridurre febbre e dolore, principalmente per il fatto che è stato utilizzato moltissimo (e con successo) nel corso degli anni. In ogni caso, esiste comunque un rischio reale di avvelenamento, causato dal sovradosaggio, che può provocare ittero, insufficienza epatica e morte.

L’ibuprofene per bambini si è diffuso in modo particolare negli ultimi dieci anni, anche se in alcuni casi si possono riscontrare effetti collaterali come disturbi gastrointestinali, asma causata da FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) e problemi renali, soprattutto se un bambino è disidratato (a causa di vomito, diarrea e/o dal fatto di non bere a sufficienza).

La buona notizia è che il rischio di sovradosaggio o effetti collaterali avversi legato agli antidolorifici da banco è generalmente molto basso se questi farmaci vengono utilizzati correttamente.

Come usare gli antidolorifici in sicurezza

Quando somministri antipiretici o antidolorifici a neonati e bambini, segui questi consigli per farlo in sicurezza:

Scegli il prodotto, la formulazione e la dose indicati per l’età e il peso del bambino. Le dosi raccomandate, in base all’età e al peso del bambino, sono indicate sulla confezione del prodotto. Ai bambini in grave sovrappeso (obesi) si applicano regole diverse.

Prodotti diversi, e formulazioni diverse, possono avere un’efficacia differente, per cui leggi sempre attentamente le istruzioni riportate sulla confezione per somministrare il dosaggio corretto per quel determinato prodotto.

Non continuare a somministrare un antidolorifico oltre le 48 ore se non espressamente suggerito da un medico.

Utilizza il cucchiaino dosatore in dotazione per misurare la dose. Se non fosse presente nella confezione, potrai misurare il medicinale secondo il sistema metrico.

Assicurati che il tappo del flacone venga chiuso bene dopo l’uso e conserva il farmaco in un posto sicuro e fuori dalla portata dei bambini.

Controlla le etichette di tutti i medicinali, in quanto il paracetamolo o l’ibuprofene possono comparire tra gli ingredienti di tanti altri farmaci (come lo sciroppo per la tosse) e bisogna evitare di somministrare una dose doppia.

Se non sai come misurare o utilizzare un prodotto, o se non sai interpretare un’etichetta, chiedi aiuto al tuo farmacista.

EmptyView