Cura del bebè + Salute + igiene orale Cura del bebè + Salute + igiene orale
fino a un anno

Igiene orale per bebè e bambini

Igiene orale per neonati e bambini

I neonati e i bambini sono a rischio di carie tanto quanto i bambini più grandicelli o gli adulti. La cura dei denti dei bambini ha inizio con la nascita. Insegnando al tuo bambino delle buone abitudini di igiene orale fin da subito, lo aiuterai ad avere denti sani per tutta la vita.

Consigli per la cura dei primi dentini dei bambini

Come spazzolare i denti dei bambini

Ben prima della comparsa dei dentini, si consiglia di pulire delicatamente le gengive una volta al giorno con un panno morbido inumidito. Il momento del bagnetto è sicuramente un’ottima occasione.

Una volta che iniziano a spuntare i denti da latte, si consiglia ai genitori di utilizzare uno spazzolino per bambini con la testina piccola e setole morbide e arrotondate. Fino ai 18 mesi di età, i denti dovrebbero essere spazzolati una volta al giorno, dopo l’ultimo pasto della sera, e solo con acqua.

Esistono dentifrici speciali a basso contenuto di fluoro che sono stati sviluppati per i bambini piccoli e che possono essere utilizzati a partire dai 18 mesi di età, anche se è sempre bene leggere le istruzioni sulla confezione per capire se sono indicati in base all’età. Usa una quantità di dentifricio pari alla dimensione di un pisello e insegna a tuo figlio a sputarlo dopo aver spazzolato i denti.

Conserva i dentifrici lontano dalla portata dei bambini. Ad alcuni bambini piccoli piace il sapore del dentifricio e lo mangeranno se ne avranno l’occasione.

Come insegnare a tuo figlio a spazzolarsi i denti

BC1.39_Image _B

A partire dai quattro o cinque anni i bambini dovrebbero imparare a spazzolarsi i denti, anche se fino agli otto o nove anni circa non hanno le capacità manuali per pulirli in maniera efficace. Fino a quel momento, i bambini dovrebbero spazzolarsi i denti insieme ai genitori.

Mettiti in una posizione ideale per poter vedere la bocca di tuo figlio: potresti far sedere il bambino sulle tue gambe o stare dietro di lui facendogli inclinare la testa leggermente all’indietro.

Procedi delicatamente con piccoli movimenti circolari per pulire la superficie anteriore dei denti del tuo bambino. Inclina lo spazzolino per raggiungere le parti interne. Evita di strofinare in senso orizzontale perché potresti danneggiare denti e gengive. Spazzola le superfici dei denti posteriori destinate a mordere e triturare andando “avanti e indietro” con un movimento deciso. Pulisce la superficie di ogni singolo dente. Spazzola delicatamente attorno alla gengiva di ogni dente. Dovresti continuare a spazzolare per due minuti circa in totale, anche se passerà del tempo prima che tuo figlio accetti di farsi pulire i denti per così tanto tempo.

Sostituisci gli spazzolini ogni tre mesi o quando le setole iniziano a sfilacciarsi. Le setole sfilacciate non sono efficaci per rimuovere la placca e potrebbero graffiare le gengive di tuo figlio. Potresti far usare al tuo bambino uno spazzolino mentre tu ne tieni in mano un altro con le setole intatte per massaggiare le gengive senza graffiarle.

Lo sapevi che...

I rivelatori di placca in gocce o pastiglie (disponibili dal dentista o in farmacia) contengono coloranti alimentari che fanno diventare la placca di colore rosa o rosso. Possono aiutare te e il tuo bambino a capire se la tecnica di spazzolamento che state utilizzando è davvero efficace per rimuovere la placca dalla superficie di ogni singolo dente.

Filo interdentale

Quando tuo figlio avrà più o meno due anni e mezzo, potrà usare il filo interdentale almeno due volte alla settimana nei punti in cui i denti si toccano. L’uso del filo interdentale aiuta a rimuovere i batteri responsabili della carie dagli spazi tra i denti in modo da preservare la salute delle gengive. Fai scorrere il filo tra i denti e muovilo delicatamente su e giù contro la superficie di ogni dente. Non farlo andare di colpo verso il basso perché potrebbe danneggiare le gengive. Dopo aver utilizzato il filo interdentale, chiedi al tuo bambino di sciacquare la bocca e poi spazzolare i denti (o, se preferisci, usa il filo interdentale dopo averli spazzolati).

Se credi che sia difficile far usare il filo interdentale a tuo figlio, chiedi al dentista di mostrarti come fare. Puoi acquistare dei supporti che facilitano l’uso del filo interdentale per alcuni bambini.

Addestramento del bambino

Se tuo figlio non vuole spazzolarsi i denti o non riesce a stare fermo per due minuti, prova con questi stratagemmi:

BC1.39_Image _C

Valuta di acquistare uno spazzolino elettrico, che porterà una ventata di novità nella pulizia dei denti.

Canta delle canzoncine o fai ascoltare al tuo bambino la sua canzone preferita mentre lo aiuti a spazzolarsi i denti.

Offri un piccolo premio ogni volta che tuo figlio si fa spazzolare i denti per due minuti.

Incoraggia tuo figlio a fare pratica con la pulizia dei denti (sotto la tua supervisione) per trasmettergli delle sane abitudini di igiene orale sin dall’infanzia. Usa diversi metodi per “mostrare e raccontare”. Ad esempio, potresti spazzolarti i denti mentre tuo figlio prova a imitarti. La volta successiva, potrai spiegare al tuo bambino come fare mentre sei tu a osservarlo.

Trasforma la pulizia dei denti in un momento divertente per evitare resistenze o associazioni negative. Parla con il dentista se hai bisogno di altri consigli.

L’importanza del buon esempio

I bambini tendono a imitare il comportamento dei genitori. Se l’igiene orale e dentale sono importanti per te, lo saranno anche per tuo figlio. Parla con il tuo bambino dell’importanza di avere denti sani. Probabilmente tuo figlio avrà più voglia di prendersi cura dei propri denti se capirà che devono durare per tutta la vita. Vai periodicamente dal dentista per curare la tua igiene orale e, di conseguenza, anche quella del tuo bambino.

Lo sapevi che...

Condividendo i cucchiai o assaggiando il cibo del tuo bambino con lo stesso cucchiaio, puoi passare a tuo figlio i batteri responsabili della carie. Tieni un set di cucchiai solo per il tuo bambino. Se il ciuccio cade per terra, lavalo sotto l’acqua corrente: non metterlo in bocca per pulirlo perché potresti contaminarlo con i batteri che provocano la carie. Prenditi cura della tua igiene orale per ridurre la probabilità di trasmettere i batteri responsabili della carie.

EmptyView