Cura del bebè + Salute + massaggio del bebè + tecnica Cura del bebè + Salute + massaggio del bebè + tecnica
fino a un anno

Tecniche di massaggio per il bebè

Tecniche di massaggio per il bebè

I tocchi devono essere delicati ma decisi quando si tratta di massaggio del bebè. Rispondi sempre in maniera adeguata agli indizi che il tuo bambino ti invia rispetto a una situazione di stress o comfort.

Verifica di poter eseguire il massaggio con gli specialisti se tuo figlio ha esigenze speciali, se non è stato bene di recente o se hai altre preoccupazioni.

Ti consigliamo di scaricare la guida illustrata passo-passo per il massaggio. Questa guida visiva facile da seguire mostra ogni tocco eseguito da una mamma, in modo che tu possa sentirti sicura per regalare al tuo bambino un’esperienza piacevole. Il download di questi file potrebbe richiedere qualche minuto.

Ecco alcuni consigli per il massaggio del bebè:

Massaggiare piedi e gambe:

Tieni la gamba con una mano e avvolgi l’altra attorno alla coscia. Tira fino alla caviglia. Ripeti alternando la mano che sorregge e quella che accarezza in modo da avere un effetto «mungitura».

Tenendo il piede tra le due mani, usa i polpastrelli dei pollici per «camminare» sulla pianta del piede esercitando una pressione uniforme.

Continuando a tenere il piede tra le mani, accarezza la parte superiore, dalle dita verso l’alto, con la parte laterale del pollice. Ripeti.

Inizia ad associare ogni arto a un suono o a una parola. Avvolgi il piede, fermati e dì: «Questo è il tuo piede!»

Con le dita unite, metti le mani sulle due cosce e ruotale fino ad arrivare alla caviglia (con un effetto «rotolamento» che è fantastico anche per giocare!). Ripeti.

Avvolgi la gamba con entrambe le mani e fermati. Ora dì: «Questa è la tua gamba!»

Continua con l’altra gamba

Massaggiare l’addome:

Assicurati che le tue mani si trovino sempre sotto le costole.

Con le dita unite, pratica movimenti circolari in senso orario disegnando dei cerchi sull’addome prima con una mano e poi con l’altra (evita di esercitare pressione sulla vescica).

Piega le ginocchia del bambino verso l’addome e mantieni la posizione per 10 secondi, poi rilascia, abbraccia le gambe e scuotile un po’ per rilassarle.

Ripeti nell’ordine indicato.

Lascia le mani sull’addome e fermati. «Questo è il tuo pancino!»

NB: Potresti voler provare il massaggio addominale a ogni cambio pannolino se il tuo bambino è soggetto a coliche o stitichezza.

Massaggiare il petto:

Con le dita unite, metti le mani al centro del petto, poi falle scorrere verso l’esterno finché saranno allineate con le ascelle, ai due lati del petto. Ripeti.

Lascia le mani sul petto e fermati. «Questo è il tuo petto!»

Massaggiare le braccia:

Tieni il braccio con una mano e avvolgi l’altro attorno alla parte superiore del braccio. Tira fino al polso. Ripeti alternando la mano che sorregge e quella che accarezza in modo da avere un effetto «mungitura».

Con le dita unite, metti le mani sui due lati della parte superiore del braccio e ruotale fino ad arrivare al polso (con un effetto «rotolamento»). Ripeti.

Avvolgi il braccio con entrambe le mani e fermati. «Questo è il tuo braccio!»

Avvolgi la mano con entrambe le mani e fermati. «Questa è la tua mano!»

Ora massaggia l’altro braccio.

Massaggiare il viso:

Metti le mani a coppa sul viso, poi separale con un’azione lisciante passando sulle sopracciglia mentre saluti il tuo bambino (cucù!)

Con la punta delle dita esercita una pressione moderata sulle guance disegnando dei cerchi.

Spostati dietro le orecchie e continua a disegnare dei cerchi.

Avvolgi il viso con entrambe le mani e fermati. «Questa è la tua faccia!»

Massaggiare la schiena:

Con entrambe le mani che accolgono la corona della testa, e le dita unite, accarezza tutto il corpo fino ad arrivare ai piedi («Guarda quanto sei lungo»). Ripeti.

Avvolgi la schiena con entrambe le mani e fermati. «Questa è la tua schiena!»

EmptyView