Bebè + 28 mesi + Mamma Bebè + 28 mesi + Mamma
da uno a tre anni

28 mesi

Il bambino a 28 mesi

Questo mese il bambino si divertirà a travestirsi, trasformandosi in qualsiasi cosa gli suggerisca la fantasia. Si tratta dell’età del gioco simbolico e dell’immaginazione, per cui la realtà e la fantasia possono confondersi. Il tuo bambino potrebbe non voler andare a dormire perché “vede” delle cose nella sua stanza, svegliarsi dopo aver fatto dei sogni al limite della realtà e raccontarti storie meravigliose su di sé. Tutto questo è dovuto al potere della mente e al mondo immaginario in cui vive. Scoprirai che il tuo bambino è ancora molto egocentrico e che non avrà voglia di interagire con altri bambini piccoli. Le proteste saranno all’ordine del giorno nei gruppetti di bambini: per andare d’accordo servono tempo, bravura e motivazione.

Se sei più realista, potresti fare fatica a tollerare tutto questo. Per un bambino di 28 mesi, però, può essere molto difficile elaborare la realtà e servono tempo e maturità cerebrale per apprezzare appieno un mondo più concreto rispetto a uno immaginario. Prova a goderti questa fase. Non durerà molto e presto sarà sostituita dagli inevitabili “perché”.

Questa è anche l’età in cui i bambini sono molto impegnati e passano da un’attività all’altra senza programmarla, ma seguendo unicamente l’istinto. Alcuni genitori si preoccupano del fatto che il loro bambino non riesca a stare seduto o a concentrarsi a lungo su una cosa alla volta, ma è sicuramente un atteggiamento adeguato all’età. Con la maturità, il tuo bambino svilupperà capacità di auto-controllo e concentrazione insieme alla regolazione emotiva. Per il momento, il suo mondo è troppo allettante per starsene seduto e non esserne il protagonista.

Crescita e sviluppo

Questo mese le torri di mattoncini diventeranno sempre più pericolanti, dato che il tuo bambino imparerà a costruirle sempre più alte. Il tuo piccolo diventerà un pochino più paziente e, se è davvero interessato, si lascerà coinvolgere un po’ di più dalle attività e dai giochi in cui è impegnato. Questo significa che se lo chiamerai per fare altro, potrebbe non sentirti o non essere troppo interessato a quello che hai da dirgli. Questa situazione potrebbe scatenare capricci e uno scontro di volontà se volete due cose completamente diverse.

Questo mese migliorerà la motricità fine, per cui il bambino sarà in grado di raccogliere dei piccoli oggetti e rimetterli a posto con precisione. Correre, saltare, saltellare e superare ostacoli sono capacità per cui farà letteralmente passi da gigante. Anche il linguaggio del tuo bambino migliorerà, ma non aspettarti di capire sempre tutto quello che avrà da dirti. Sarà in grado di mettere insieme nella stessa frase fino a cinque (o più) parole. Se hai una bambina, potresti notare che è un po’ più avanti rispetto ai maschietti della sua età per quanto riguarda il linguaggio. Lo sviluppo non procede nello stesso modo nei maschi e nelle femmine a causa di alcune differenze a livello di fisiologia del cervello.

Gioco e interazione

Lo sporco e il tuo bambino non saranno mai troppo distanti. Si impegnerà realmente a tenere pulito solo quando maturerà di più. Vestilo in modo pratico. Risparmia energie e ore da dedicare al bucato tenendo separati i “vestiti buoni” da quelli per giocare. Il tuo bambino non baderà troppo alla cura dei propri vestiti, per cui evita tragedie inutili associandoli alle varie attività da svolgere.

Dopo aver giocato al chiuso per un’ora, il tuo bambino di 28 mesi avrà bisogno di uscire. Generalmente l’attività motoria stanca, per cui si addormenterà con più facilità. Inoltre, aumenterà l’appetito e il momento dei pasti sarà più piacevole perché il bambino avrà voglia di mangiare. Porta il bambino con te quando esci, in modo da tenerlo d’occhio e coinvolgerlo in qualsiasi attività. Chiedigli di “aiutarti” a stendere il bucato, lavare il vialetto di casa e curare i fiori. Per questa fascia di età, il gioco non deve essere necessariamente complesso, ma ricorda che il “lavoro” del tuo bambino è giocare. Cerca attività, anziché strutture, per coinvolgerlo.

Cosa aspettarsi questo mese

Questo mese noterai dei repentini sbalzi di umore, dato che il tuo bambino capirà meglio come influenzarti. Se sei stanca e stressata, la tua intenzione di essere di polso e mantenere la calma verrà messa a dura prova. A volte è più semplice cedere alle richieste del bambino e gestire le conseguenze in un secondo momento. Nessun genitore è sempre coerente al 100%. Quello che possiamo fare, però, è essere ragionevoli e reagire più o meno nello stesso modo nella maggior parte dei casi.

A 28 mesi il tuo bambino potrebbe aver iniziato a sedersi con le gambe a W. Questa posizione non è così insolita perché lo aiuta a sentirsi più stabile e a non investire troppa energia per mantenere l’equilibrio da seduto. Questa posizione, però, non aiuta realmente il bambino perché può causare problemi alle anche e alle ginocchia col passare del tempo. Inoltre, limita la possibilità di migliorare nel movimento laterale. Se noti che il tuo bambino si siede in questo modo, di solito basta ricordargli gentilmente di “sedersi sul sedere e con le gambe in avanti”. A furia di ripeterlo tutti i giorni, potresti sentirti come un disco rotto, ma alla fine smetterà di farlo.

Cibo e alimentazione

Questa è l’età in cui possono iniziare delle vere e proprie battaglie per il cibo. Nel tentativo di convincere il bambino a finire di mangiare, o a comportarsi in un certo modo, i genitori possono offrire delle ricompense in cibo. Il problema è che, in questo modo, il cibo può iniziare a essere visto come “buono o cattivo” oltre ad avere un valore emozionale. Queste ricompense, o meglio oggetti di corruzione, sono spesso meno nutrienti e più ricche di sale, zuccheri e grassi. A 28 mesi, al tuo bambino occorre una quantità minima (se non nulla) di questi nutrienti. Nella crescita si investe così tanta energia che è importante assicurare un’alimentazione ottimale.

Alcuni bambini bevono talmente tanto latte da non avere voglia di mangiare cibi solidi. Il latte è povero di ferro e l’anemia non è una condizione insolita a questa età. A volte è necessario sottoporre il bambino a delle analisi del sangue per valutare i valori del ferro e somministrare eventualmente degli integratori. Dopo aver incrementato l’apporto di ferro attraverso l’alimentazione può volerci un po’ di tempo affinché si possa assistere a un aumento dei globuli rossi. Ecco perché spesso si rendono necessari degli integratori.

Questo potrebbe essere anche il mese in cui mettere via il seggiolone e iniziare a utilizzare un’alzasedia. È molto importante coinvolgere i bambini durante i pasti senza che monopolizzino la conversazione. Invita tutti ad alternarsi per parlare della loro giornata. Quando si è molto impegnati, il momento dei pasti potrebbe essere l’unica occasione in cui tutta la famiglia può finalmente confrontarsi. Spegnere la televisione e concentrarsi sul cibo e sulle persone dovrebbero diventare delle regole per tutta la famiglia.

La salute del tuo bambino

Incoraggia il tuo bambino a stare seduto tranquillo durante i pasti. È ancora troppo piccolo per capire davvero cosa significhino le buone maniere a tavola. Ma andarsene in giro con la bocca piena è pericoloso per il rischio di soffocamento. Valuta l’idea di iscriverti a un corso di primo soccorso. Spesso si tratta di corsi organizzati nel weekend che danno nozioni di base e sulla rianimazione cardio-polmonare (RCP). Tieni il numero per le emergenze vicino al telefono e assicurati che il numero civico sia facilmente leggibile dalla strada. Piccoli accorgimenti come questi possono davvero contribuire a salvare delle vite.

Consigli utili

  • Ogni giorno prova a ritagliarti del tempo da trascorrere in maniera esclusiva con i tuoi figli.

  • Un’interazione di qualità è l’ideale per far crescere la relazione, in modo che i bambini siano più disposti ad ascoltarti. E, dato che ci sei, prova anche a trovare 30 minuti solo per te.

  • Il tuo bambino di 28 mesi può pensarla diversamente, ma ricordati che ha ancora bisogno di fare un riposino durante il giorno.

  • Anche se non riesce ad addormentarsi, passare un po’ di tempo tranquillo a letto, magari con un libro, è essenziale per il bene di tutti.

  • Prima di farlo uscire a giocare, insisti per fargli mettere un cappellino.

  • Ricordagli che non può stare fuori senza e che non hai troppa voglia di discutere.

  • Se c’è un nuovo arrivato in famiglia, mostra al tuo bambino come trattarlo con cura e congratulati per il suo impegno.

  • Cerca di dedicarti in modo premuroso al bambino più grande in modo che non si senta trascurato.

  • Con la nascita del fratellino o della sorellina, il suo comportamento potrebbe peggiorare.

  • Potrebbe usare un linguaggio infantile oppure “dimenticarsi” di aver tolto il pannolino.

EmptyView