Bebè + 21 mesi + Mamma Bebè + 21 mesi + Mamma
da uno a tre anni

21 mesi

Il bambino a 21 mesi

Arrivato a 21 mesi, il tuo piccolo ha bisogno di tenersi impegnato, altrimenti te lo ritroverai sempre accanto. Predisponi aree gioco in tutta la casa e in giardino, e vedrai che correrà da una all’altra. Se sei un po’ maniaca dell’ordine, questo periodo potrebbe essere un po’ difficile per te. Il bambino non capirà il tuo bisogno di organizzazione, ed è ancora troppo piccolo per cambiare atteggiamento solo per farti piacere. Questo significa che dovrai imparare a ignorare la confusione in casa, o monitorare attentamente il bambino mentre cerca di prendere i suoi giocattoli.

Cerca di avere aspettative realistiche nei suoi confronti. Chiunque abbia una certa esperienza coi bambini sa che tendono a fare una certa confusione. Prova a passare un po’ di tempo con altri genitori di bambini coetanei, cercando di ospitare gli incontri a turno. Ancora meglio, trovatevi al parchetto o nel giardino di qualcuno. D’estate, organizzate qualche gioco con l’acqua, e avrete sistemato i bambini per qualche ora. È ancora troppo presto perché giochino insieme; a 21 mesi si sentono unici.

Attieniti alla routine del giorno con il tuo piccolo: lui si sentirà a suo agio e tu arriverai a fine giornata con meno capricci alle spalle. Se arriverà un fratellino, metti in conto qualche suo cambiamento comportamentale, poiché dovrà imparare ad adeguarsi a fare il fratello o la sorella maggiore. Non sarai più l’unica fonte di insegnamento, poiché il piccolo di 21 mesi apprenderà molte cose preziose anche dal neonato. Il valore dell’attesa, essere pazienti, condividere le attenzioni di mamma e papà, e non essere l’unico a cui prestare attenzione, sono tutte lezioni fondamentali nella vita. Tuttavia questo processo sarà graduale e richiederà tempo, quindi preparati a qualche tracollo emotivo.

Crescita e sviluppo

Il bambino in questa fase ha imparato a correre e aumentare la velocità, soprattutto se vuole qualcosa SUBITO! Riesce anche a piegarsi e rialzarsi senza più perdere l’equilibrio. Diventerà anche bravo ad arrampicarsi, quindi non lasciare in giro scale, per evitare rischi.

Quando uscite, dovrai ancora portare con te il passeggino, a meno che tu non sia disposta a tenerlo in braccio quando si stanca di camminare. Nonostante possa sembrare che la sua riserva di energia sia inesauribile, anche le sue gambette ogni tanto si stancano.

Prendi l’abitudine di portare fuori anche il bambino quando esci da casa. Controlla la staccionata per verificare che sia sicura e non permetta fughe dal vostro giardino. Spiega al bambino quello che fai e invitalo ad aiutarti. Raccogliere le mollette, i fiori e bagnare il giardino sono tutte attività che potete fare insieme.

In questo modo la sua autostima crescerà e si svilupperà anche il vostro legame emotivo. Sebbene il piccolo sia affascinato dal mondo e desideri essere libero di esplorarlo, ha anche bisogno di averti vicina per non farsi troppo male quando cade. C’è un confine sottile tra il lasciargli il giusto spazio per imparare ed evitare di compromettere la sua sicurezza. Se sei come la maggior parte degli altri genitori, una volta che avrai imparato a farlo, il tuo bambino sarà già passato alla fase di sviluppo successiva.

Il bambino comincerà a mostrare un certo interesse nel vestirsi e persino spogliarsi, a suo piacimento. Potrebbe saper indicare alcune parti del corpo, o persino tentare di pronunciarne il nome. Quando gioca con i mattoncini, le sue torri diventano sempre più alte e si divertirà come un matto a farle crollare a terra. Potrebbe persino identificare oggetti familiari in un libro illustrato e cercare di dire come si chiamano. Gli oggetti facili da riconoscere come la palla, il sole, un tavolo o un letto lo stimoleranno a pronunciare il relativo nome.

Gioco e interazione

Scopri il piacere di riciclare, questo mese. I cartoni delle uova, il tubo del rotolo di carta, la scatola dei cereali e dei fazzoletti sono materiali preziosi per giocare con la fantasia. Se hai acquistato un elettrodomestico, non avere troppa fretta di gettare via la scatola dell’imballaggio. Può trasformarsi in una casa meravigliosa, con la quale il bambino giocherà per ore. Prepara colori e matite e invitalo a decorarla. Complimentati con lui per la sua espressione artistica, e anche lui penserà di aver fatto un bellissimo lavoro. Procuragli qualche cuscino su cui sedersi ed entraci anche tu. Trasferire la vita domestica nel gioco permette di sviluppare la fantasia e la creatività del bambino.

Se state ristrutturando casa, chiedi a chi segue i lavori di tenere da parte alcuni dei pezzi di legno più grandi. Potranno essere usati per giocare alle costruzioni, anche in giardino. Verifica che non siano stati trattati con sostanze chimiche. Riponili in un vecchio cesto del bucato e mettili a disposizione del bambino per realizzare le creazioni più fantasiose. In questo modo il piccolo imparerà i rudimenti della matematica.

Cosa aspettarsi questo mese

Se hai altri figli, il tuo bambino difficilmente si staccherà da loro. Tenerli separati sarà impossibile, e non mancherà qualche protesta sui giocattoli e sul voler usare lo stesso gioco. Non precipitarti a risolvere i conflitti e lascia loro la possibilità di fare da soli. Con il tempo, i fratelli sviluppano capacità di negoziazione e giungono ad accordi ragionevoli, che soddisfano entrambi. Ovviamente, se uno di loro (o entrambi) rischia di farsi male, dovrai intervenire e aiutarli a risolvere la questione. Leggi il nostro approfondimento sulla rivalità tra fratelli per ulteriori consigli.

Questo mese ti ritroverai a cercare vari oggetti, chiedendoti dove li avevi appoggiati. Il tuo piccolo Houdini sta accumulando un piccolo tesoro in varie zone della casa. Il motivo di questo atteggiamento non è chiaro. Forse è un retaggio dell’istinto del cacciatore, oppure un semplice bisogno di accumulare oggetti. La realtà è che troverai ogni tipo di oggetti sotto i cuscini, nella casa di cartone e persino nel water. Ricordati di riporre gli oggetti preziosi in alto, dove il bambino non possa raggiungerli. A 21 mesi, se non li vede non se ne ricorderà.

Cibo e nutrimento

Hai trovato il piccolo sul pavimento con pane e crema di cioccolato? Cerca di riderci sopra e non ti irritare. A 21 mesi, il bambino non potrà sapere come si fanno le cose nel modo “giusto” ma farà qualche tentativo, soprattutto se ha spirito d’osservazione. Affidagli qualche incarico nella preparazione del pranzo o della cena, e dagli qualche spiegazione. Vietargli l’accesso in cucina è più semplice che averlo tra i piedi, ma quando hai un po’ di tempo, mettilo accanto a te a lavorare. Se è un bambino che mangia malvolentieri, potrebbe voler assaggiare gli ingredienti mentre li prepara con te.

Cerca di usare la fantasia nel servirgli i pasti ogni giorno e abbi cura di variare la sua alimentazione. I bambini sono capaci di sviluppare una preferenza per qualsiasi tipo di cibo e sapore, senza imitare i gusti dei propri genitori. Riproponiti di acquistare un frutto o un ortaggio nuovo e mai provato prima ogni volta che fai la spesa. Ricorda: anche se inizialmente non sembra gradire, continua a invitarlo ad assaggiare, intanto che ne mangi anche tu.

La salute del tuo bambino

Acquista un paio di stivali di gomma per il tuo bimbo di 21 mesi, soprattutto se vivi in una zona dove piove spesso. Ricorda di scuoterli, controllando che non ci siano ragni e altri insetti prima di farglieli indossare. Fagli vedere come si fa, così potrà metterli anche quando tu non ci sei. Nonostante l’umidità e il freddo non provochino il raffreddore, riscaldarsi può consumare molte energie.

Per il bene della tua famiglia, scegli di vivere in maniera semplice, all’insegna di buon cibo e abbondante riposo, alternato a periodi di massimo divertimento. Qualche volta, infrangi le regole e cambia i programmi della famiglia. L’impulsività può essere estremamente gratificante. Se ti sembra di essere intrappolata nella monotonia, inventati qualcosa di nuovo da fare subito. Nonostante i bambini adorino le loro abitudini, sono anche molto flessibili e trarranno beneficio da due genitori che sanno godersi la vita.

Prenderti cura della salute del bambino include sia gli aspetti fisici che mentali. Lascia che veda come esprimi e gestisci le tue emozioni. Da te impareranno cosa significa essere adulti e come affrontare la vita quotidiana.

Anche se il tuo istinto è proteggerlo, devi comunque mostrargli tutto il ventaglio dei sentimenti. Lascia che ti veda quando piangi, quando ridi o se sei in balia della tristezza. Non sorprenderti se ti fissa con gli occhi sgranati - forse non ti ha mai visto sotto questa luce. Le sue reazioni potranno stupirti.

Suggerimenti utili:

La curiosità del bambino potrebbe mettere a rischio la sua sicurezza.

Iscrivilo a un corso di acquaticità, soprattutto se hai una piscina a casa.

Controlla che i dispositivi di accesso e protezione della piscina siano in buono stato ed eventualmente provvisti di lucchetti.

Incoraggia il bambino a farti da aiutante e coinvolgilo nei lavori domestici.

Gli piacerà sentirsi utile, soprattutto se sottolineerai il suo impegno con entusiasmo. Chiedigli di controllare la cassetta della posta, aiutarti a cercare la carta e cambiare l’acqua del vostro animale domestico. Non è più necessario escluderlo completamente dalle normali attività casalinghe.

Porta il bambino con te quando vai dal dentista, in modo che ti veda quando sei sulla poltrona durante la visita.

Durante i primi appuntamenti vorrà salire e scendere dalla poltrona e dare uno sguardo agli attrezzi. L’esperienza diretta di cosa significhi mantenere l’igiene orale è un insegnamento prezioso e utile per tutta la vita.

EmptyView