Bebè + 16 mesi + Mamma Bebè + 16 mesi + Mamma
da uno a tre anni

16 mesi

16 mesi del bebè

Per molti bambini questa è l’età delle scalate: dopo aver imparato a camminare bene, sembrano voler vedere il mondo da un osservatorio privilegiato. Il tuo bimbo di 16 mesi troverà in divani, sedie, panchine e persino librerie l’occasione per scendere e salire con le sue forti gambine. Rimarrai sorpreso di come interpreteranno diversi oggetti domestici e dei modi creativi in cui li useranno. Dei contenitori possono diventare dei cappelli, delle scatole vuote di fazzolettini di carta sono vere e proprie scarpe e la borsa di tutti i giorni diventa l’accessorio alla moda più desiderabile da sfoggiare in giro per la casa. Quando in casa c’è un bambino, la vita quotidiana prende tutta un’altra dimensione. Tendono a essere rumorosi, con poca considerazione per i bisogni e gli oggetti personali altrui. Per un bambino di 16 mesi, quello che è tuo diventa suo e ottiene quello che vuole senza troppe cerimonie.

Il tuo bambino è troppo piccolo per capire che alcune cose non devono essere toccate o raccolte, ma ciò non significa che non puoi iniziare a insegnarli la disciplina e i comportamenti migliori da adottare. A questa età è sufficiente dirgli “no”, togliergli dalle mani un oggetto, sistemarlo in un luogo sicuro e offrirgli un’alternativa con cui giocare. La distrazione è una componente essenziale per deviare la sua attenzione da un’attività non sicura a una più adeguata. Adattando l’ambiente domestico, non dovrai costantemente allontanare il tuo piccolo di 16 mesi da oggetti preziosi o poco sicuri. Meglio creare un contesto familiare semplice e tranquillo. Dovrai abituarti all’idea che, sebbene la tua casa non sia esattamente come la immaginavi, è sicura e adatta a una giovane famiglia.

Crescita e sviluppo

Il tuo bambino potrebbe non aver ancora una dimestichezza completa con il camminare ed essere incerto nel muovere i primi passi. Se è così, prenota un controllo da un professionista sanitario o dal tuo medico curante. Il camminare ha una componente genetica ed è influenzato da molti altri fattori. Offri al tuo bambino molte possibilità di esercitarsi e non lasciarlo ore e ore nella carrozzina, nel lettino, nel girello o nel box. Anche essere trasportato a lungo nel porta bebè può influire sul tempo passato a terra.

Questo mese il tuo bimbo sarà in grado di giocare con i Lego e di costruire una torre di 3-4 pezzi l’uno sull’altro. Si divertirà a ripetere lo stesso gioco infinite volte e poi a distruggere tutto facendolo cadere a terra. Osservalo mentre imita i tuoi gesti e il tuo comportamento. Per il tuo piccolo lavare in terra, usare un asciugamano o aprire il frigo sono tutti giochi meravigliosi. Lo ascolterai mentre tenterà di imitarti. Sebbene non sappia ancora parlare chiaramente, cercherà di riprodurre il tono e il ritmo della tua voce.

Non ti preoccupare se i piedi del tuo bambino al momento sono piatti. È del tutto normale per i bambini di questa età: l’arco del piede non inizierà a svilupparsi prima dei 4 anni. Anche le manine sono ancora molto piccole, con dita corte e paffute. Con il tempo le ossa, i muscoli e i legamenti del tuo piccolo si allungheranno. Le articolazioni e la forma del suo corpo cambieranno notevolmente. Il suo aspetto attuale non è un’anteprima di quello che avrà quando sarà maturato completamente.

Gioco e interazione

Questo mese, tira fuori i colori a dito, i pastelli atossici e le risme di carta. La motricità fine del tuo piccolo continua a svilupparsi; si mostrerà orgoglioso di acquisire la padronanza dei movimenti delle dita e delle mani. Appendi alla recinzione grandi fogli di carta e poi mettili ad asciugare sui fili da bucato. Incollate insieme della pasta, paillettes e pezzetti di spago per fare un collage. Anche la pittura a dita è divertentissima per pasticciare. Annota la data sulle opere d’arte del tuo piccolo, e conserva soltanto le migliori. Sarà un piacere in futuro riguardarle e constatare gli enormi progressi fatti nell’abilità e nella tecnica.

Se possibile, portalo al parco ed esortalo a salire sui giochi all’aperto. Rifletti sul modo in cui reagisci alle sue conquiste e sii sempre incoraggiante. Mostragli come fare le scale, l’altalena, le strutture per l’arrampicata senza farsi male e facci un giro anche tu. Il tuo piccolo di 16 mesi sarà entusiasta di coinvolgerti nei suoi giochi.

Per mantenere vivo il suo interesse, ruota i suoi giocattoli e mostrarglieli da un nuovo punto di vista. La sua memoria breve è ancora poco sviluppata e il detto “lontano dagli occhi, lontano dal cuore” sembra fatto apposta per lui. Non pensare che più un giocattolo è costoso, più è divertente. A questa età il bambino inventa giochi ed è attratto da tutto ciò che brilla e che stimola la sua immaginazione. Procurati dei giocattoli variopinti, che facciano rumore e con i quali il tuo bambino possa interagire in un modo o nell’altro. Potrebbe anche affezionarsi a un particolare indumento e insistere per portarlo con sé ovunque. Alcuni bambini sviluppano un profondo affetto per oggetti insoliti che trovano in casa, in particolar modo se fatti di un tessuto morbido al tatto. Tutto ciò fa parte dell’universo del bambino e, fra tutte le cose a cui bisogna fare attenzione, non ha un’importanza particolare.

Cos’ha in serbo questo mese

In questa fase il tuo bambino potrebbe provare frustrazione, rabbia, e adottare un comportamento poco collaborativo. Cerca di mantenere la calma e il controllo delle tue emozioni quando ha il suo piccolo tracollo emotivo. A volte potresti aver bisogno di fare un respiro profondo e di allontanarti per qualche minuto. Contare fino a dieci, chiedere al tuo partner di sorvegliare il bambino per fare una pausa o chiamare un’amica sono stratagemmi utili a riprendere in mano il controllo della situazione. Comunque, ti stupirà constatare a che velocità il piccolo può passare dall’essere arrabbiatissimo al sentirsi di nuovo felice. Avere la miccia corta e poca tolleranza verso le situazioni frustranti sono tutte cose che fanno parte della personalità di un bambino di 16 mesi. Per spazzarle via non ci vuole poi molto, ma sarà osservando te che il tuo piccolo imparerà qualità come la pazienza e la perseveranza.

La sua concezione del tempo non è ancora sviluppata, quindi non si renderà conto che hai fretta o che vuoi semplicemente terminare qualcosa. Il lasso di tempo che concepisce è limitato, il che significa che a volte sarà necessario importi con la forza. Lascialo fare cose che per te significano soltanto un minuto in più ma che per lui sono interessantissime, come vestirsi da solo. Prova a cercare un compromesso, dandogli un po’ di autonomia su uno degli aspetti dell’azione, mentre tu fai tutto il resto. Applaudi e complimentati con lui quando porta a compimento qualcosa. Ricevere attenzione per lui è vitale come mangiare. Il beneficio che ne trae è immenso. Perciò esagera pure quando è il momento di dirgli che ha fatto un buon lavoro. Lui adora compiacerti e farti contenta.

Cibo e alimentazione

Adesso il tuo bambino ha bisogno di fare gli stessi pasti del resto della famiglia. Pertanto, evita di cucinare per lui cose particolari o differenti. Cereali, pane e pasta, riso, latte e latticini, carne, pesce e pollo, frutta e verdura gli offriranno tutti i nutrienti di cui ha bisogno per la crescita e il fabbisogno energetico. Quando gli insegni il comportamento migliore da adottare nei confronti del cibo, pensa a come ti comporti tu. Se ti vedrà mangiare, qualcosa, il tuo bambino avrà voglia di assaggiarla, quindi fai sempre attenzione a quel che metti in bocca in sua presenza.

Continua a portare con te del cibo quando uscite e ricorda che il suo stomaco è piccolo. Avrà bisogno di mangiare spesso per soddisfare il suo appetito e per evitare gli sbalzi d’umore. Barrette di cereali o frutta, biscotti confezionati e merendine sono in genere un’alternativa meno sana ad alimenti semplici il cui aspetto è quasi identico all’originale. Frutta fresca tagliata in piccoli contenitori, panini, formaggio e cracker sono tutte soluzioni sane.

La salute del tuo bambino

Pensa alle piante che hai in giardino e se il fatto che il bambino gli gironzoli intorno sia sicuro.

Controlla che nel tuo box e nel capanno degli attrezzi da giardino non vi siano veleni e sostanze tossiche accessibili. Adesso che è in un’età in cui si arrampica dappertutto, le possibilità che entri a contatto con sostanze pericolose sono aumentate. Pensa a come e dove sei solita utilizzare i prodotti per la casa. La velocità con cui il tuo bambino riesce ad arrivare dove vuole arrivare è sorprendente. I coperchi a prova di bambino non sono completamente sicuri, quindi accertati di togliere dalla sua portata tutte le sostanze chimiche.

Consigli utili

Se il tuo bimbo di 16 mesi si sveglia ancora di notte per mangiare, valuta con attenzione la tua reazione.

Un po’ di coccole e di rassicurazioni vanno bene, ma non è il caso di esagerare. A questa età il bambino ha ancora bisogno di sapere che sei vicino a lui e che arriverai ogni volta che avrà bisogno di te.

È ancora presto per pensare all’educazione al vasino del bambino, a prescindere da cosa ti dicano gli altri.

È meglio aspettare fino ai 2 anni di età. In questo modo risparmierai a te stessa e al piccolo uno stress inutile. È semplicemente ancora troppo piccolo.

Se acqua e terra sono nelle vicinanze, preparati a grossi pasticci.

Il bambino sarà attirato come una calamita da tutto ciò che gli permetterà di sporcarsi. Cerca di essere pratica quando lo vesti, e non aspettarti che abbia particolare riguardo per i vestiti “belli” o “speciali”. Per evitare che si sporchi o rovini gli indumenti, vestilo appena prima di uscire di casa.

Tieni pronta una scorta di dolcetti per te e il tuo partner non appena il piccolo va a nanna la sera.

Dopotutto vi meritate un premio per il vostro impegno nel ruolo di genitori in questi mesi faticosi.

EmptyView