Bambino + Sviluppo del Bambino + consigli + ascolto Bambino + Sviluppo del Bambino + consigli + ascolto
da uno a tre anni

10 suggerimenti per farsi ascoltare dal bambino

I bambini possono essere fantastici, ma la loro incapacità di ascoltare può essere davvero frustrante per un genitore esausto. Qual è quindi il modo migliore di gestire tuo figlio, quando non presta alcuna attenzione a ciò che dici?

1. Ricordati che hai a che fare con un bambino. I bambini hanno una soglia di attenzione molto bassa a quest’età. Il loro cervello non è completamente sviluppato e quindi la loro capacità di mantenere l’attenzione è limitata. Solitamente hanno capacità di linguaggio ridotte, che contribuiscono a complicare la situazione.

2. Chiamalo sempre per nome invece di dare semplicemente degli ordini. È molto più efficace dire a un bambino: “Kate, mettiti la giacca per favore” piuttosto di un semplice “Mettiti la giacca”, in quanto rinforza l’importanza dell’ordine impartito.

3. Cerca il contatto visivo. È fondamentale. Oltre a garantirti l’attenzione fisica, puoi creare un collegamento significativo con il bambino. Dimostrerà al bambino che vuoi impegnarti con lui e consoliderà il significato di ciò che gli stai dicendo.

4. Abbassati al suo livello. I genitori devono farlo spesso con i bambini. Non soltanto ti consente di vedere il mondo dal loro punto di vita, ma aiuta genitori e figli a sviluppare un legame e fidarsi l’uno dell’altro, aumentando nettamente le probabilità che il bambino ascolti ciò che dice l’adulto.

5. Allontanalo dalle distrazioni. A differenza dei bambini, gli adulti sono perfettamente in grado di eliminare eventuali distrazioni in sottofondo. Il lobo frontale del bambino è ancora in fase di sviluppo e questo significa che la sua soglia di attenzione è davvero molto bassa. Per alzarla, devi allontanarlo da cose tipo televisione o altri bambini nelle vicinanze.

6. Consolida il comportamento pro-sociale. Questo significa, essenzialmente, che oltre a chiedere al bambino di smettere di fare qualcosa, devi chiarire cosa vuoi che faccia in alternativa. Per esempio, se picchia il fratello, è più efficace dire: “James, non picchiare tuo fratello. Tieni a posto le mani!” Di solito i bambini reagiscono molto meglio a ciò che devono fare, anziché a richieste negative.

7. Siccome hanno un vocabolario limitato, è davvero utile fare ripetere ai bambini l’ordine che hai impartito, per verificare che ti abbiano sentito e anche che abbiano capito. Quindi dopo avere formulato una richiesta o un ordine, dovrai semplicemente dire: “Cos’ho detto?” e farli ripetere.

8. Il magico 1,2,3 è un metodo davvero efficace, in quanto le conseguenze del mancato ascolto devono essere “rapide, brevi e contingenti al momento in cui si è verificato l’incidente, quando si tratta di bambini.” Ecco come funziona:

  1. Spiega il sistema prima di iniziare: tu conterai e se non ti ascolterà ci saranno delle conseguenze.

  2. Dai un ordine al bambino. Se rifiuta o non lo esegue, dirai: “Siamo a uno, al tre scatta il castigo” (o qualsiasi conseguenza tu abbia stabilito).

  3. Se continua a rifiutarsi, dirai “Siamo a due”.

  4. Puoi ripetere l’ordine, ma se continua a non eseguirlo, allora devi fare quello che avevi minacciato, che sia togliergli il giocattolo o interrompere il gioco con gli altri bambini.

  5. Se metti il bambino in castigo, la regola empirica è 1 minuto per ogni anno di età.

  6. Chiaramente, se il bambino è impegnato in un comportamento distruttivo, come picchiare qualcuno, questo metodo sarà inutile, in quanto dovrai intervenire subito.

9. Evita lunghe spiegazioni. Se il bambino ubbidisce, non è necessario perdersi in lunghe discussioni o spiegare perché hai agito in un certo modo. Non possiede capacità linguistiche e non ricorderà comunque esattamente ciò che ha fatto.

10. Mantieni la calma. Anche se spesso sarà una sfida, è comunque essenziale per il bambino sapere che hai la situazione sotto controllo. In un’età in cui i bambini scoprono il loro posto nel mondo, è importante adattare il tuo ruolo genitoriale al livello di sviluppo del bambino. Mantenere la calma quando sembra non prestare attenzione consente di modellare un comportamento positivo per il bambino.

Farsi ascoltare da un bambino piccolo è un compito impegnativo per i genitori, tuttavia, attuando strategie parentali positive e impostando il tono, riuscirai a ridurre il livello di frustrazione che percepisci di tanto in tanto. Inoltre, gli prepari la strada per apprendere e sbocciare, utilizzando capacità che ti aiuteranno come genitore.

EmptyView