Bambino + Sviluppo del Bambino + problemi di vista Bambino + Sviluppo del Bambino + problemi di vista
da uno a tre anni

Problemi comuni alla vista nei bambini

Problemi alla vista comuni nei bambini

Vedere è imparare

L’apprendimento è sostanzialmente basato sulla vista. Per un bambino alla scoperta costante del mondo ad alta velocità, è essenziale mantenere gli occhi in buona salute.

Quali sono i problemi più comuni nei bambini?

  • La miopia o visione da vicino è la condizione in cui gli oggetti a breve distanza sono chiaramente visibili, mentre quelli distanti appaiono sfuocati. Oculisti e ricercatori hanno ritenuto per lungo tempo che genetica, abitudini di lettura errate e lavoro in condizioni di scarsa illuminazione provocassero la miopia. Tuttavia, una carenza di luce solare può essere in effetti la causa di tale condizione. Porta quindi i bambini a giocare fuori, alla luce del sole. Non soltanto sarà utile per la salute in generale, ma anche estremamente positivo per la vista.

  • L’ipermetropia o visione lontano è la condizione in cui gli oggetti distanti sono chiaramente visibili, mentre quelli più vicini agli occhi possono apparire sfuocati o causare affaticamento. I neonati sono affetti in genere da questo disturbo, che inizia ad attenuarsi con la crescita. Si ritiene che questa condizione sia prevalentemente ereditaria.

  • L’astigmatismo è la condizione in cui gli oggetti distanti appaiono sfuocati. Si verifica quando la cornea dell’occhio non è curvata uniformemente in tutte le direzione per cui piega la luce in varie direzioni.

  • Strabismo od occhio incrociato è la condizione in cui uno o entrambi gli occhi possono essere rivolti all’interno, all’esterno, in alto o in basso. Solitamente si verifica per l’incapacità dei muscoli oculari di lavorare insieme.

  • Ambliopia od occhio pigro è una condizione grave, che può derivare da strabismo non curato, blocco dovuto a cataratta, trauma o abbassamento della palpebra. Il cervello elimina le immagini rilevate dall’occhio ambliopico per cui in tale occhio si verifica una riduzione permanente della visione. Sebbene si possa facilmente individuare una tendenza a strizzare gli occhi, l’ambliopia non è così facile da notare senza una deviazione dell’occhio.

Perché la diagnosi precoce è importante?

  • Non potendo vedere chiaramente la lavagna a scuola, i bambini possono avere difficoltà a mantenere l’attenzione. Senza cure adeguate, questo problema di visione può contribuire alle difficoltà di apprendimento associate alla visione, in età scolare, e influenzare la qualità della vita.

  • Spesso i bambini non sono consapevoli di avere un problema di vista, in quanto pensano che chiunque veda il mondo esattamente come loro.

  • L’ambliopia non curata può diventare causa di disoccupazione per i giovani adulti, in quanto la loro visione è ritenuta inadeguata ad alcune attività professionali. Se la condizione è dovuta alla tendenza a strizzare gli occhi, diventa un elemento deturpante, oggetto di derisione e bullismo.

  • La visione sfuocata può talvolta essere sintomo di diabete infantile. Per scoprirlo, puoi fare un test presso qualsiasi ospedale o farmacia in zona.

Prevenzione

  • Oltre due terzi dei casi di cecità sono evitabili in quanto le cause sono prevedibili e trattabili.

  • Incoraggia i bambini a trascorrere più tempo all’aperto invece di rinchiudersi in casa a giocare con il computer e/o i video game. Giocare all’aperto presenta numerosi vantaggi e offre molte attività diverse da provare. Tuttavia, è importante ridurre al minimo i danni causati dai raggi UV, ricorrendo alla consueta protezione solare.

  • Incoraggia il bambino a tenere una postura corretta mentre legge e lavora/gioca al computer.

  • Il DHA è una sostanza nutritiva che svolge un ruolo importante nello sviluppo oculare dei bambini. Il latte materno è naturalmente ricco di DHA, ora contenuto anche in alcuni tipi di latte artificiale per neonati e bevande a base di latte per bambini.

  • Si consiglia di consumare alimenti come le uova e le verdure verde scuro, in quanto ricche di luteina, una sostanza nutriente anti-ossidante essenziale per una buona visione. Ci sono molte ricette per bambini di tutte le età.

  • Per mantenere gli occhi in buona salute, è consigliabile adottare una dieta ricca di vitamina A.

  • Se tuo figlio mostra uno dei seguenti sintomi, prenota un esame della vista:

  • Strizzare gli occhi

  • Avvicinare libri e oggetti agli occhi

  • Sbattere spesso le palpebre e sfregare gli occhi

Opzioni di trattamento e gestione

Il trattamento sarà ovviamente stabilito individualmente per ogni bambino previo consulto con l’oculista e in genere, prevede varie opzioni.

Occhiali e lenti a contatto

Occhiali e lenti a contatto sono tuttora il trattamento prescritto più comunemente a fronte di condizioni come miopia, ipermetropia e astigmatismo. Per l’ambliopia, può essere consigliata l’occlusione o patching, che implica il posizionamento di un cerotto sull’occhio “sano” per dare all’occhio ambliopico la possibilità di sviluppare una visione migliore. L’età del bambino svolge un ruolo importante nello stabilire l’opzione adatta, per esempio solitamente si sconsigliano le lenti a contatto per i più piccoli.

Trattamento di terapia della visione

I programmi per il trattamento di terapia della visione implicano esercizi dell’occhio e l’applicazione di luce modificare la funzionalità e la salute a livello visivo. Sono adatti a bambini di tutte le età. Questo campo dell’optometria è particolarmente utile per i bambini in quanto è un’opzione di trattamento alternativa e non invasiva per molte condizioni di visione comuni. Rivolgiti al tuo oculista per conoscerne la disponibilità.

Ortocheratologia

L’ortocheratologia è un metodo non chirurgico utilizzato per correggere la visione. Prevede la realizzazione di una lente a contatto adatta all’occhio del paziente che deve essere indossata di notte. Funziona alterando temporaneamente la forma della cornea in modo da indebolire o addirittura eliminare la miopia durante il giorno. La tecnica potrebbe tuttavia risultare più costosa di occhiali e lenti a contatto. Rivolgiti al tuo oculista per conoscerne la disponibilità e sapere se è adatta a tuo figlio.

Intervento chirurgico

Poiché gli effetti di tecniche come l’ortocheratologia sono temporanei, un’opzione definitiva di gestione a lungo termine è l’intervento chirurgico. Solitamente non è consigliato ai bambini con condizioni come la miopia, in quanto gli occhi non sono ancora completamente sviluppati e la cornea continua a cambiare forma, mentre può essere eseguito sui bambini affetti per esempio da strabismo. Anche quando l’intervento è consigliato, si osserverà soltanto un cambiamento a livello estetico, dato dalla correzione dell’occhio colpito in modo che non appaia più disallineato. La terapia della visione sarà comunque consigliata prima e dopo l’intervento, per migliorare l’efficienza del sistema di visione binoculare.

EmptyView