Bambino + educazione al vasino + bisogni notturni Bambino + educazione al vasino + bisogni notturni
da uno a tre anni

I bisogni notturni

I bisogni notturni

Togliere il pannolino anche di notte

Quando Tracy ha cominciato con l’educazione al vasino per le sue due gemelle, ha scoperto presto che togliere il pannolino di notte sarebbe stato molto più complesso e che ogni gemella si sarebbe comportata in modo diverso.

"Hannah ha imparato abbastanza facilmente a trattenere la pipì di notte perché credo che abbia la vescica di un cammello", ha detto Tracy. "In questo momento sto cercando di incoraggiare Lizzie, ma credo che la sua vescica non sia pronta per togliere il pannolino di notte".

Come ha scoperto Tracy, l'educazione al vasino è un'attività che si svolge 24 ore su 24. Non finisce quando arriva l'ora di andare a letto. I bambini imparano a gestire le proprie funzioni corporee durante il giorno, allo stesso modo il loro corpo impara a controllare gli stimoli della vescica di notte.

Non è come bagnare il letto

Quando i genitori decidono che è il momento di iniziare l'educazione alla toilette, di solito considerano il processo di sviluppo nel suo complesso. All'età di 2 anni, la maggior parte dei bambini è consapevole del fatto che la vescica è piena, ma non è prima dei 4 anni che imparano a fare pipì su richiesta.

Durante il giorno, un bambino è sveglio e in grado di rispondere alla vescica piena, ma un bambino che dorme non si accorgerà della sua vescica piena. Inoltre, i bambini non sempre sono in grado di svuotare completamente la vescica prima di andare a letto.

È importante che i genitori sappiano che bagnare il letto durante il processo di educazione alla toilette non è assimilabile all’enuresi notturna.

Non si classifica un bambino come affetto da enuresi notturna fino ai 5 anni. I genitori devono ricordare che potranno volerci fino a 2 anni prima che il bambino sia completamente autosufficiente di notte.

La vescica funziona meglio quando viene svuotata tra le 8 e le 10 volte al giorno. Tuttavia, la maggior parte dei bambini non usa il vasino così spesso. Un bambino che sta imparando a usare la toilette potrà correre in bagno anche venti volte al giorno, ma raramente farà la pipì e, anche allora, non sempre svuoterà completamente la vescica.

Se il bambino fa la pipì frequentemente svuotando completamente durante il giorno, di notte le cose andranno meglio.

L'atteggiamento positivo è la chiave

Proprio come per l'educazione diurna al vasino, i genitori devono mantenere un atteggiamento positivo nei confronti del bagnare il letto di notte.

Bisogna essere sempre molto positivi. Urlare o punire il bambino per aver bagnato il letto non farà altro che causare battute d’arresto.

Ecco alcuni consigli per togliere il pannolino di notte:

  • Sii consapevole della prontezza del bambino. Di notte, i bambini dovrebbero sentirsi a proprio agio ad alzarsi dal letto e a trovare il bagno da soli. Se il bambino non può alzarsi dal letto senza aiuto - per esempio, se ha un parapetto che gli impedisce di cadere dal letto - probabilmente non è pronto per togliere il pannolino.

  • Utilizza un coprimaterasso.

  • Fare un salto alla toilette poco prima di spegnere le luci deve far parte della routine prima di andare a letto. Inoltre, incoraggia il bambino a usare il bagno non appena si sveglia. Questo aiuterà a programmare la vescica.

  • Sii paziente e rassicurante.

EmptyView