Bambino + Alimentazione del Bambino + idee per gli snack Bambino + Alimentazione del Bambino + idee per gli snack
da uno a tre anni

Idee per gli snack

Idee per gli snack

Fino a 10 anni, i bambini devono mangiare ogni quattro o sei ore (e forse anche di più) per avere abbastanza energia. Tuttavia, smangiucchiare tutto il giorno non è consigliato, perché i denti sono perennemente in contatto con il cibo. I bambini devono assumere pasti regolari, compresi due o tre snack al giorno. Gli spuntini spezzafame permettono di mantenere costante il livello energetico e offrono le sostanze nutritive necessarie.

Controlla che gli spuntini abbiano lo stesso valore nutritivo dei piatti principali. Evita cibo troppo grasso o alimenti e bevande dolcificate. Avendo un alto contenuto energetico, potrebbero sostituirsi ad altri alimenti. Somministrare un po’ di latte dopo mangiato, anziché prima o durante, potrebbe essere una buona idea. Un’altra opzione intelligente potrebbe essere tenere barattoli di snack salutari in frigo o negli scaffali, da ruotare periodicamente. Per esempio, prendi della frutta secca come pesche, albicocche, mele e pere. Scegli un frutto al giorno e ruotali per stimolare la curiosità del bambino. In alternativa, potrai ripetere il procedimento con vari tipi di cracker: integrali, di riso, segale o senza glutine, ruotandoli periodicamente. È possibile ripetere il procedimento anche con il pane. Cracker e frutta secca possono essere conservati per un certo tempo. Si sposano con frutta fresca, yogurt e altri cibi freschi. Una combinazione possibile potrebbe essere fragole, pere secche e yogurt naturale. Il giorno dopo mela, albicocche secche tagliate a metà, cracker di segale, formaggio, e così via.

Di seguito riportiamo alcune idee per soddisfare uno dei principi più importanti dell’alimentazione: la VARIETÀ. Alcune ricette devono essere consumate a casa, altre vanno bene anche per borse e portavivande.

Idee per gli snack

Personalmente, a ogni pasto preferisco servire frutta, ma anche qualcosa di più sostanzioso, ad esempio frutta e yogurt, frutta e cracker, frutta e formaggio... Gli snack comprendono:

  • Frutta (tutti i frutti di bosco sono estremamente nutrienti, ma ricordati che la parola d’ordine è “varietà”).

  • Cracker (riso biologico, segale, sesamo e gallette, particolarmente povere di zucchero e sale).

  • Biscotti sani senza zucchero.

  • I chicchi d’uva congelati sono un rimedio fantastico per le giornate più calde. Se sei preoccupata per i rischi di soffocamento, taglia l’acino in due.

  • Anche il melone, la banana e gli spicchi di arancia congelati sono una valida alternativa.

  • È possibile congelare lo yogurt come merenda per le giornate più calde o da mettere nel portavivande.

  • Sbuccia l’arancia e rimetti la buccia sull’arancia in modo da mantenere il frutto sempre fresco.

  • Focaccine integrali, panini piccoli e muffin.

  • Uva sultanina essiccata con metodi naturali, datteri o fichi (senza semi e anidride solforosa).

  • Muffin salutari, ad esempio muffin biologici e a elevato contenuto di calcio, con frutta (fichi e uva sultanina), farina integrale e poco zucchero. I negozi biologici offrono molti ingredienti nutrienti.

  • Frullato (con frutti di bosco assortiti). Volendo, potrai congelarlo e servirlo in forma di cubetti di ghiaccio d’estate o a una festa.

  • Banane congelate con dip di yogurt al maracuja.

  • Cubetti di ghiaccio fatti in casa con un mix di yogurt naturale, amalgamato con polpa di frutta.

  • Pizzette (realizzate con mini pite) con avocado, prosciutto, pomodori etc.

EmptyView